Home PoliticaMondo Biden è stato consumato dall’Ucraina. La sua squadra vuole riportare l’attenzione a casa.

Biden è stato consumato dall’Ucraina. La sua squadra vuole riportare l’attenzione a casa.

da Notizie Dal Web

Il resto del mondo potrebbe non permetterlo. Ma Joe Biden vuole riportare la sua attenzione sulle questioni che accadono a casa.

Con la guerra in Ucraina che entra nel suo secondo mese e continua a dominare i titoli dei giornali globali, gli alleati della Casa Bianca esprimono preoccupazione per il fatto che gli elettori possano vedere il presidente come più consumato dagli affari internazionali rispetto a quelli interni.

La stessa Casa Bianca è perfettamente consapevole del fatto che è probabile che le percezioni degli elettori sull’economia determinino l’esito delle elezioni di medio termine di novembre. E mentre osservano con cautela gli scarsi numeri dei sondaggi del presidente, due alti funzionari dell’amministrazione hanno affermato che è stato lanciato uno sforzo concertato per sottolineare nuovamente agli americani che il presidente comprende il loro dolore e sta cercando di aiutare.

Nelle prossime settimane, Biden viaggerà maggiormente all’interno del paese e sottolineerà ulteriormente che l’invasione della Russia non è una crisi lontana, ma con profonde ramificazioni economiche negli Stati Uniti.

“Gli elettori, per quanto solidali con l’Ucraina, si stanno stancando un po’”, ha detto Celinda Lake, una veterana sondaggista democratica. “E si chiedono: stiamo spendendo tutti questi soldi all’estero, ma cosa stiamo spendendo qui a casa?”

Lake ha detto che era imperativo che il presidente trascorra i sette mesi rimanenti prima del midterm spiegando il suo record e promettendo di fare di più. “La metà degli elettori”, ha suggerito, non sa ancora cosa ha realizzato Biden fino ad oggi.

“Non sanno cosa c’è nel pacchetto dell’infrastruttura. Non conoscono l’intera portata del pacchetto di salvataggio. Non conoscono gli ordini esecutivi che ha preso in base all’inflazione “, ha detto, riferendosi al denaro per lo stimolo del coronavirus inviato agli stati e alla legge bipartisan sulle infrastrutture da 1 trilione di dollari per ricostruire strade, ponti e altro.

La portata della presidenza di Biden sarà influenzata dalla capacità dei Democratici di mantenere il controllo di almeno una, se non di entrambe, le camere del Congresso questo novembre. E la Casa Bianca sa che ha bisogno sia di martellare i risultati di Biden sia di mostrare agli americani che sta cercando di fare di più, anche ai margini.

La guerra in Europa continuerà a dominare il tempo di Biden, ma gli assistenti non vogliono che occupi tutta la sua attenzione. In effetti, alcuni dei consiglieri di Biden ritengono di aver solo bisogno di guardare oltre l’Atlantico per trovare un segnale di avvertimento di un presidente percepito come concentrato troppo sulla diplomazia globale e non abbastanza sulle questioni interne del portafoglio. Molti elettori francesi ritengono che il presidente francese Emmanuel Macron abbia dato la priorità al tentativo di negoziare con il presidente russo Vladimir Putin e che abbia trascurato le questioni interne, portando a un numero limitato di sondaggi in vista del ballottaggio presidenziale alla fine di questo mese.

Mentre cerca di concentrarsi nuovamente sulle questioni interne, la Casa Bianca sta osservando azioni più rapide e tangibili per affrontare i problemi del tavolo della cucina, vale a dire l’inflazione. Questo mese, Biden ha emesso ordini esecutivi che consentono l’uso di una miscela di etanolo quest’estate per abbassare i prezzi del gas e per avviare un nuovo regolamento che fissa il cosiddetto problema familiare dell’Affordable Care Act, che abbasserebbe i costi dell’assicurazione sanitaria per milioni di persone. E alla fine della scorsa settimana, l’amministrazione ha annunciato l’intenzione di riprendere la vendita di contratti di locazione per le trivellazioni di petrolio e gas nelle terre federali.

Essendo andato all’estero per affrontare il conflitto in Ucraina, Biden, per la prima volta in settimane, è salito a bordo dell’Air Force One per promuovere le misure che ha intrapreso per combattere l’inflazione e l’impatto economico di quella guerra. La scorsa settimana, si è recato in Iowa per promuovere uno sforzo per abbassare i prezzi del gas e nella Carolina del Nord per promuovere misure per alleviare i colli di bottiglia della catena di approvvigionamento.

Ha anche svelato un regolamento definitivo per frenare l’aumento della violenza armata in tutto il paese, un evento avvenuto circa una settimana dopo una sparatoria di massa a Sacramento, in California, e un giorno prima che un uomo aprisse il fuoco su una metropolitana di Brooklyn, ferendo 10 persone. Questa settimana, Biden tornerà in viaggio, visitando il New Hampshire, l’Oregon e Washington per evidenziare nuovi progetti infrastrutturali e sforzi di risparmio sui costi per le famiglie.

Dovrebbe anche svelare un’azione esecutiva di riforma della polizia e fare un altro tentativo per approvare una versione rinnovata della sua proposta Build Back Better volta a combattere il cambiamento climatico e ridurre i costi dell’assistenza sanitaria.

Gli aiutanti vogliono che Biden si metta in viaggio sia per lanciare queste idee sia per dimostrare che sta entrando in empatia con le lotte degli americani. Ma i suoi strumenti per affrontare effettivamente l’aumento dei prezzi di gas e cibo sono alquanto limitati. E su molte altre iniziative – tra cui il controllo delle armi, la cittadinanza per gli immigrati portati negli Stati Uniti da bambini e il diritto di voto – sembra non esserci alcun percorso legislativo in avanti a causa dell’opposizione repubblicana e della resistenza democratica a cambiare l’ostruzionismo legislativo.

La nuova enfasi sugli affari interni arriva in uno scenario che fa riflettere Biden: i suoi indici di approvazione del lavoro sono pessimi e non migliorano. Il presidente ha ricevuto voti alti da esperti di politica estera, colleghi leader mondiali e persino alcuni repubblicani per la sua gestione della guerra in Europa, e la disoccupazione è al livello più basso da oltre 50 anni. Ma l’inflazione, sebbene sia una tendenza globale, ha inasprito le opinioni degli americani sull’economia e sulla sua gestione.

I numeri dei sondaggi di Biden con gli elettori della base democratica critici sono particolarmente preoccupanti per i funzionari del partito. Il mese scorso, aSondaggio maristaha riscontrato che solo il 34 percento degli elettori della Gen Z e dei millennial ha approvato le prestazioni lavorative di Biden e aSondaggio della Marquette Law Schoolha scoperto che la percentuale di elettori neri che approvano la gestione della presidenza da parte di Biden è diminuita di 12 punti da novembre.

“Un segmento della base democratica incolpa Biden di recalcitranza repubblicana”, ha affermato il rappresentante Emanuel Cleaver (D-Mo.). Gli elettori neri hanno criticato Biden per l’incapacità di approvare la legislazione sui diritti di voto, ha detto. “Non ha nulla a che fare con l’interesse e la volontà di Biden di lottare per il Voting Rights Act”. Cleaver ha ipotizzato che Biden “probabilmente abbia avuto più incontri con il senatore [Joe] Manchin” – il senatore democratico che si oppone in modo più evidente alla riforma dell’ostruzionismo – “che con la first lady”.

Passare una versione più piccola del piano Build Back Better di Biden sarebbe un enorme sollievo, ha affermato Cleaver. Ma vendere ciò che i Democratici hanno già superato è altrettanto imperativo.

“Vorrei che potessimo affiggere cartelli in tutto il paese: ‘Scusate i nostri progressi, stiamo ricostruendo la nazione'”, ha detto Cleaver, riferendosi ai soldi che vanno agli stati per riparare ponti fatiscenti, corsi d’acqua e banda larga. “La maggior parte dei democratici vorrebbe che il presidente fosse più fuori nella nazione, ma si spera che la maggior parte dei democratici come me sia anche pienamente consapevole del fatto che abbiamo una crisi nell’Europa orientale”.

In definitiva, i legislatori e i sondaggisti democratici ritengono che le fortune a medio termine del partito aumenteranno e diminuiranno in base alle opinioni degli elettori sulla loro gestione dell’economia. Sono necessari più viaggi di Biden verso stati chiave in oscillazione, ha affermato Lake, che conduce regolarmente focus group con elettori di medio termine democratici e incoerenti. Ha consigliato a Biden di raccontare le storie che ha condiviso durante la campagna elettorale sulla disoccupazione di suo padre che ha costretto la sua famiglia a trasferirsi. Quel messaggio “si perde quando ti affidi ai messaggi di statistiche economiche, studi e dati economici”, ha aggiunto.

Ma i precedenti sforzi per Biden di mettersi in viaggio per promuovere la sua agenda economica sono stati vanificati dalla necessità di rispondere alle forze esterne. Ed è probabile che anche l’attuale portafoglio sia ampiamente reattivo, con gli assistenti che prevedono un forte aumento dei casi di Covid e un aumento dei migranti al confine meridionale.

Il portavoce della Casa Bianca, Andrew Bates, ha dichiarato: “Mentre radunava il mondo contro la spaventosa invasione dell’Ucraina da parte di Vladimir Putin e infligge costi senza precedenti alla Russia, il presidente ha anche intrapreso ulteriori azioni sulla sua agenda economica per la classe media americana”. “Il presidente continua anche a lavorare con un’ampia gamma di legislatori su un piano di riconciliazione che taglierebbe i costi di farmaci da prescrizione, energia e assistenza all’infanzia, riducendo ulteriormente il deficit e combattendo l’inflazione a lungo termine, oltre a un disegno di legge fondamentale rafforzare la nostra competitività nei confronti della Cina”.

Se i democratici non sono in grado di approvare il resto delle proposte economiche di Biden prima di novembre, il loro migliore – forse unico – colpo per mantenere un certo potere al Congresso è quello di ripristinare l’attenzione a livello nazionale e convincere gli elettori che hanno aiutato l’economia a riprendersi mentre la nazione è emersa dal peggiore della pandemia.

“I democratici hanno ora una priorità assoluta nella comunicazione politica: dobbiamo convincere gli elettori che le cose vanno meglio grazie al nostro tempo al potere”, ha affermato Simon Rosenberg, un agente democratico di lunga data, che sta consigliando alle campagne e ai comitati di partito di aumentare ora. “Se le persone arriveranno a credere entro quest’estate che le cose andranno meglio, saremo competitivi quest’autunno. Se non lo fanno, non lo faremo”.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati