Home PoliticaMondo Boris Johnson sbatte il capo della FIFA Gianni Infantino per la posizione sulla Russia

Boris Johnson sbatte il capo della FIFA Gianni Infantino per la posizione sulla Russia

da Notizie Dal Web

Il primo ministro del Regno Unito Boris Johnson ha criticato l’organo di governo del calcio mondiale FIFA per la sua posizione sulla Russia mentre ha snobbato il sorteggio della Coppa del Mondo 2022 della scorsa settimana.

L’ufficio di Johnson ha inviato una lettera al presidente della FIFA Gianni Infantino, sottolineando la “delusione” britannica nel vedere i delegati russi al Congresso della FIFA la scorsa settimana a Doha, in Qatar, secondo il testo della corrispondenza, visto da POLITICO.

E ha avvertito che lo sport non può essere usato “come piattaforma per legittimare l’aggressione russa”.

Nella lettera, datata 31 marzo, Johnson ha affermato che era con “rammarico” di non essere stato in grado di partecipare al sorteggio della Coppa del Mondo di venerdì scorso a Doha e ha augurato al torneo “ogni successo”, prima di sdraiarsi sul boss della FIFA.

Johnson ha criticato Infantino per aver invitato delegati russi al Congresso, nel mezzo di un’ondata di sanzioni occidentali contro la Russia, e ha bollato la Federcalcio russa come “effettivamente un organo rappresentativo” per il Cremlino.

“Vi esortiamo quindi con la massima fermezza a riconsiderare la vostra posizione su questo argomento, in modo che i rappresentanti sia della Federcalcio russa, sia della Federcalcio bielorussa, non siano in grado di impegnarsi in futuri incontri e affari della FIFA”, il lettera ha detto.

“C’è una chiara necessità che il calcio continui a presentare un fronte unito alla luce delle azioni aberranti della Russia in Ucraina”, ha aggiunto Johnson. “Lo sport non può essere usato come piattaforma per legittimare l’aggressione russa”.

“Come saprai”, ha detto Johnson a Infantino, “il Regno Unito, insieme a 36 altri paesi da tutto il mondo, ha affermato di recente la nostra posizione secondo cui tali amministratori sportivi che rappresentano le squadre russe e bielorusse non dovrebbero essere invitati a partecipare a sport internazionali o alle attività di organismi e federazioni sportive”.

Johnson ha indicato l’esclusione da parte del Comitato Paralimpico Internazionale degli atleti russi e bielorussi dalle recenti Paralimpiadi come una “potente” dimostrazione di “solidarietà internazionale”.

L’ufficio di Johnson e la FIFA non hanno risposto immediatamente alle richieste di commento.

FIFA sospeso Russia a tempo indeterminato dai tornei internazionali di fine febbraio, nei giorni dopo che Mosca aveva lanciato il suo letale assalto all’Ucraina. La mossa ha effettivamente bandito la Russia dai Mondiali del 2022, che si terranno in Qatar da novembre a dicembre. Martedì la Corte Arbitrale dello SportdisseLa Russia ha ritirato il ricorso contro il divieto.

Infantino ricevuto una medaglia dell’Ordine dell’Amicizia del presidente russo Vladimir Putin nel 2019, l’anno dopo che la Russia ha ospitato l’ultima Coppa del Mondo maschile.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati