Home PoliticaMondo Dentro la lobby: i giornalisti politici di Westminster

Dentro la lobby: i giornalisti politici di Westminster

da Notizie Dal Web

Ascolta


Spotify


Mela Musica


Google Play

IT_Google_Podcasts_Badge
Creato con Sketch.


Cucitrice

.st0{fill:#EB8A23;}
.st1{fill:#FAC617;}
.st2{fill:#612368;}
.st3{fill:#3792C4;}
.st4{fill:#C33727;}


Un cast

La nuova conduttrice Ailbhe Rea esplora le stranezze e le controversie del branco di giornalisti che abita a Westminster, universalmente noto come “la lobby”.

Facciamo un viaggio nella memoria con il leggendario Andrew Marr, ex redattore politico della BBC, e visitiamo la “Burma Road”, lo storico corridoio della Camera dei Comuni dove hanno i loro uffici i giornalisti politici.

Sentiamo Alan Rusbridger, l’ex redattore capo del Guardian, esprimere le sue preoccupazioni sul modo in cui la lobby svolge il suo lavoro, e poi ci dirigiamo al famoso pub Red Lion per un debriefing dall’editore politico del Sun, Harry Cole .

Aletha Adu, corrispondente politica al Daily Mirror, parla del famigerato problema della diversità della lobby, mentre Ali Donnelly, l’ex vice portavoce ufficiale di Theresa May, descrive il punto di vista dall’altra parte – e com’è subire ogni giorno una grigliata da parte della Gran Bretagna i migliori hack politici.

Infine, Ailbhe e una voce più familiare, Jack Blanchard di POLITICO, riflettono sui pro e contro di questo sistema intrigante ma imperfetto.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati