Home PoliticaMondo Fauci sulla teoria delle perdite di laboratorio COVID: “Ho una mente completamente aperta”

Fauci sulla teoria delle perdite di laboratorio COVID: “Ho una mente completamente aperta”

da Notizie Dal Web

Anthony Fauci, l’alto funzionario in pensione nella risposta degli Stati Uniti alla pandemia di Covid-19, ha dichiarato domenica di avere “una mente completamente aperta” sulle origini del virus respiratorio.

“Ho una mente completamente aperta al riguardo, nonostante la gente dica di no”, ha detto Fauci, quando gli è stato chiesto al “Meet the Press” della NBC sulla teoria secondo cui il virus potrebbe essere trapelato da un laboratorio in Cina nel 2019.

Fauci ha riconosciuto che un gruppo di virologi internazionali e rispettati ha scritto che prove evidenti dimostrano che il virus è passato dagli animali all’uomo, ma ha affermato che “non è stato definitivamente dimostrato”.

“Anche quando non c’è nulla da nascondere, agiscono in modo sospetto e non trasparente”, ha detto Fauci del governo cinese.

Un rapporto di questo autunno di Vanity Fair e ProPublica, secondo cui il Wuhan Institute of Virology ha affrontato un’emergenza non specificata al momento dell’inizio del Covid-19, è tornato in primo pianoun dibattito sul fatto che il virus possa provenire da un laboratorio.

Parlando di “Face the Nation” della CBS in un’intervista separata domenica, Fauci ha detto che gli piacerebbe conoscere “tutti i dettagli di ciò che è accaduto con le persone originali che sono state infettate”.

In “Meet the Press”, ha anche criticato la severa risposta in corso del governo al Covid-19, che haha scatenato recenti proteste tra le persone in Cina.

“Il loro approccio è stato molto, molto severo e piuttosto draconiano nei tipi di chiusure senza uno scopo apparente”, ha detto Fauci per ospitare Chuck Todd.

Ashish Jha, coordinatore della risposta Covid-19 della Casa Bianca, ha aggiunto domenica su “This Week” della ABC che “il blocco e zero Covid sarà molto difficile da sostenere”.

I funzionari del governo cinese, sotto il presidente Xi Jinping, hanno adottato apolitica “zero Covid”.contro la malattia, con conseguenti blocchi diffusi e restrizioni di viaggio negli ultimi giorni.

Il senatore Chris Murphy (D-Conn.), membro del comitato per le relazioni estere, ha dichiarato domenica allo “Stato dell’Unione” della CNN di non sapere ancora se le proteste rappresenterebbero una vera minaccia contro la leadership di Xi.

“Questi dittatori purtroppo hanno mezzi piuttosto sofisticati per rimanere al potere”, ha detto Murphy.

Fonte: www.ilpolitico.eu

Articoli correlati