Home PoliticaMondo Gli eurodeputati liberali spingono per aggiungere Gerhard Schröder alla lista delle sanzioni della Russia dell’UE

Gli eurodeputati liberali spingono per aggiungere Gerhard Schröder alla lista delle sanzioni della Russia dell’UE

da Notizie Dal Web

Il gruppo liberale Renew Europe al Parlamento europeo vuole estendere l’elenco di quelli coperti dalle sanzioni dell’UE alla Russia per includere gli europei che siedono nei consigli di amministrazione delle principali società russe, tra cui l’ex cancelliere tedesco Gerhard Schröder.

Una bozza di risoluzione elaborata dall’eurodeputato spagnolo Luis Garicano e vista da POLITICO accoglie con favore le “sanzioni giustificate” dell’UE contro la Russia. Ma il testo, che sarà votato in sessione plenaria la prossima settimana, “invita il Consiglio ad estendere l’elenco delle persone colpite dalle sanzioni dell’UE ai membri europei dei consigli di amministrazione delle principali società russe, tra cui in particolare l’ex cancelliere Gerhard Schröder. Tale mossa non è stata ancora avanzata dal blocco.

Schröder, cancelliere tedesco dal 1998 al 2005, è stato sotto pressione di dimettersi da diverse posizioni redditizie che ricopre presso le compagnie energetiche russe e di denunciare pubblicamente Vladimir Putin, ma non ha fatto nessuno dei due.

Il politico tedesco ha forti legami con Mosca ed è stato nominato presidente del controverso gasdotto Nord Stream 2 che collega la Russia alla Germania poche settimane dopo aver lasciato l’incarico. La furia diffusa per la posizione di Schröder si è riaccesa alla fine del mese scorso quando il New York Times ha pubblicato uncolloquiocon l’ex cancelliere in cui ha detto di non “fare mea culpa”, respingendo anche l’idea che Putin fosse dietro ilmassacro di ucraini a Bucha, vicino a Kiev.

“Non c’è esempio migliore di un caso di porte girevoli”, ha detto Garicano a POLITICO. “Un uomo che lavora per il governo russo dopo aver lavorato per promuovere il Nord Stream 2… ed è direttamente responsabile dell’esistenza di questi collegamenti tedesco-russi… Penso che l’Europa non stia facendo abbastanza”.

I due maggiori gruppi del Parlamento, il Partito popolare europeo e i Socialisti e Democratici, non hanno ancora concordato se appoggeranno la bozza di risoluzione, secondo i funzionari. Ma Garicano e molti altri funzionari del Parlamento hanno affermato di ritenere che otterrà il sostegno della maggioranza.

Gli eurodeputati tedeschi del Partito socialdemocratico di Schröder al Parlamento europeo non hanno risposto alle richieste di commento. Tuttavia, figure senior SPD in Germania hanno chiesto che l’ex cancelliere fosse cacciato dal partito.

A marzo, Schröder ha tentato di mediare un accordo di pace con Putin volo a Mosca per colloqui.

La bozza di testo di Renew Europe chiede inoltre all’UE di estendere l’elenco delle sanzioni contro i cittadini russi per includere le 6.000 persone, inclusi parlamentari e funzionari governativi. in un elenco pubblicato da la Fondazione Anticorruzione istituita da Alexei Navalny, il leader dell’opposizione russa incarcerato.

Questo articolo fa parte di POLITICA Pro

La soluzione one-stop-shop per i professionisti delle politiche che fondono la profondità del giornalismo POLITICO con la potenza della tecnologia

Scoop e approfondimenti esclusivi

Piattaforma di policy intelligence personalizzata

Una rete di relazioni pubbliche di alto livello

PERCHE’ ANDARE PRO

ACCESSO

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati