Home Cronaca Gli psichedelici, da soli, non ci salveranno dalla distopia

Gli psichedelici, da soli, non ci salveranno dalla distopia

da Notizie Dal Web

Come  di Brian Pace e Neşe Devenot

Pace e Devenot esaminano casi di studio di utenti psichedelici con ideologie politiche inaspettate, come profittatori di guerre culturali anti-LGBTQ, eco-fascisti, neonazisti, miliardari di destra e altro ancora. In vista di questo documento, Pace ha pubblicato una serie di indagini su figure di destra che discutono pubblicamente del loro uso psichedelico, tra cui Jake “lo Sciamano Q” Angeli; Federico Brennan, il fondatore di 8chan (un forum in cui tre sparatutto di massa hanno svelato i loro manifesti) e William Watson, un volto di spicco dell’assalto del 6 gennaio 2021 al Campidoglio degli Stati Uniti.

Strane droghe creano strani compagni di letto: Ernst Junger, Albert Hofmann e la politica degli psichedelici di Alan Piper

Piper sostiene che l’uso di sostanze psichedeliche non è relegato alla sinistra, fornendo esempi di uso storico di sostanze psichedeliche da parte dei nazisti e dell’attuale adozione di sostanze psichedeliche da parte della destra radicale, che promuove il pensiero rivoluzionario conservatore all’interno dell’ambiente New Age.

La falsa promessa dell’utopia psichedelica di Shayla Love

Love esamina le sfumature delle narrazioni utopiche psichedeliche e intervista scrittori contemporanei sull’argomento, concludendo che “alcuni sostenitori affermano che l’uso diffuso di sostanze psichedeliche cambierà il mondo in meglio. Ma non è così semplice”.

Liberalismo acido: i tecnocrati illuminati della Silicon Valley e la legalizzazione degli psichedelici di Maxim Tvorun-Dunn

Basandosi sull’articolo di Right-Wing Psychedelia di Pace e Devenot, Tvorun-Dunn esplora come l’élite della Silicon Valley abbia integrato esperienze mistiche psichedeliche in sistemi di credenze e filosofie che sono esplicitamente antidemocratiche, individualiste ed essenzialiste.

Dall’estrazione mineraria ai funghi e Le disavventure di Toxic Bob di Russel Hausfeld

From “Mining to Mushrooms” indaga sull’infiltrazione nell’industria farmaceutica psichedelica da parte di aziende, investitori e dirigenti di industrie estrattive. E “The Misadventure of Toxic Bob” mette in luce la vita di uno psiconauta che ha continuato a provocare una distruzione ambientale enorme in tutto il pianeta.

Una risposta a “Prime riflessioni sulle interviste con palestinesi e israeliani che bevono Ayahuasca insieme” di Sawsan Nur Eddin

Una risposta critica alla ricerca che utilizza la miscela psichedelica, l’ayahuasca, come strumento di pacificazione tra israeliani e palestinesi.

Cari ricercatori psichedelici dal team di Plus Three Podcast

Una lettera aperta ai ricercatori nel campo psichedelico, affermando che “la medicalizzazione psichedelica non rivoluzionerà l’assistenza sanitaria mentale senza un cambiamento socioeconomico sistemico”.

Il pensiero magico (psichedelico) nell’era del cambiamento climatico e del COVID-19 di Rachele Peterson

Peterson interroga l’assunto nel discorso psichedelico che le esperienze individuali di unità trasformeranno necessariamente la società in meglio.

Psichedelici per l’azione per il clima? Di Erica Avey

Avey afferma che anche se gli psichedelici giocano un ruolo fondamentale nella storia e nel futuro dell’immaginazione, della coscienza e della salute umana, l’uso in massa non risolverà il disastro climatico né salverà l’umanità.

La posta Gli psichedelici, da soli, non ci salveranno dalla distopia apparso per primo su Verità.

Fonte: www.veritydig.com

Articoli correlati