Home PoliticaMondo Gli Stati Uniti abbandonano il test COVID negativo per i visitatori internazionali

Gli Stati Uniti abbandonano il test COVID negativo per i visitatori internazionali

da Notizie Dal Web

L’amministrazione Biden venerdì ha dichiarato che eliminerà i requisiti di test pre-partenza per tutti i viaggiatori che arrivano negli Stati Uniti dall’estero, rimuovendo a partire dalla mezzanotte di domenica una delle ultime restrizioni di viaggio COVID-19 ancora in vigore in America.

Il CDC ha deciso “sulla base della scienza e dei dati” che era tempo di revocare la restrizione, ha detto venerdì a POLITICO un alto funzionario dell’amministrazione. “Il CDC effettuerà una rivalutazione di questa decisione in 90 giorni e, come con altre politiche, il CDC continuerà a valutarla su base continuativa”, ha affermato il funzionario.

Le compagnie aeree e l’industria dei viaggi stanno facendo pressioni da tempo per l’abolizione delle restrizioni, affermando che stanno scoraggiando i viaggi aerei in un momento in cui i passeggeri mostrano un crescente interesse a prendere il volo.

L’aumento della variante Omicron ha spinto l’amministrazione Biden a novembre a inasprire le restrizioni COVID per le persone che volano negli Stati Uniti, richiedendo un test COVID negativo solo un giorno prima del viaggio. A seconda delle sottovarianti COVID-19, la regola dei test pre-partenza potrebbe tornare, ha affermato il funzionario.

“Se è necessario ripristinare un requisito di test pre-partenza, anche a causa di una nuova variante preoccupante, CDC non esiterà ad agire”.

I leader di Airlines for America – che rappresenta i principali vettori aerei – e la US Travel Association il mese scorso si sono incontrati con i funzionari della Casa Bianca per chiedere nuovamente all’amministrazione di eliminare i requisiti di test, sostenendo che i casi di COVID si stanno attenuando in tutto il mondo. Inoltre, hanno sostenuto che i viaggi aerei non dovrebbero essere presi in considerazione quando altri raduni di massa non hanno tali restrizioni.

Inoltre, hanno affermato, gli Stati Uniti non richiedono test per i viaggiatori che attraversano un confine terrestre per entrare e il governo federale non richiede un test COVID negativo per viaggiare all’interno del paese. Secondo un’analisi di Morning Consult, il 39% degli americani ha affermato che i requisiti dei test li rendono meno disposti a viaggiare all’estero, ha affermato Lindsey Roeschke, analista di viaggi e ospitalità di Morning Consult.

Tori Emerson Barnes, vicepresidente esecutivo per gli affari pubblici e le politiche di US Travel, ha dichiarato martedì alla sottocommissione per il commercio del Senato per il turismo, il commercio e la promozione delle esportazioni che l’associazione stima che “9 miliardi di spese di viaggio potrebbero verificarsi quest’anno” se gli Stati Uniti se ne andassero prima -test di partenza dietro “in questo momento”.

“Quindi è davvero importante che lo facciamo”, ha detto.

L’alto funzionario dell’amministrazione venerdì ha affermato che il CDC raccomanda ancora i test prima dei viaggi aerei di “qualsiasi tipo”.

“Lavoreremo con le compagnie aeree e altri partner per garantire una transizione senza intoppi”, ha affermato il funzionario.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati