Home PoliticaMondo Gli Stati Uniti emettono nuove sanzioni contro l’Iran dopo l’esecuzione di 2 manifestanti

Gli Stati Uniti emettono nuove sanzioni contro l’Iran dopo l’esecuzione di 2 manifestanti

da Notizie Dal Web

Mercoledì il Dipartimento del Tesoro ha annunciato nuove sanzioni contro i funzionari iraniani, dopo che due manifestanti sono stati giustiziati —uno pubblicamente– nelle ultime settimane.

L’Office of Foreign Assets Control ha designato i leader del Corpo delle Guardie rivoluzionarie islamiche Mohammad Kazemi e Abbas Nilforushan, così come la società iraniana Imen Sanat Zaman Fara, che secondo il Tesoro produce gran parte delle attrezzature utilizzate dalle forze dell’ordine iraniane per reprimere le proteste.

“Denunciamo l’intensificarsi dell’uso della violenza da parte del regime iraniano contro il suo stesso popolo che difende i propri diritti umani”, ha dichiarato in una nota Brian E. Nelson, sottosegretario al Tesoro per il terrorismo e l’intelligence finanziaria. “Gli Stati Uniti e i nostri partner si impegnano a ritenere i funzionari iraniani responsabili degli abusi eclatanti commessi contro i cittadini iraniani che lottano per le loro libertà fondamentali”.

Le proteste sono scoppiate in tutto il paese mesi fa, dopo la morte della 22enne Mahsa Amini per mano della polizia morale iraniana il 16 settembre. dalla rivoluzione islamica del 1978-79.

Dall’inizio delle proteste, centinaia di persone, alcune delle quali bambini, sono state uccise durante la repressione.

“Migliaia di coraggiosi iraniani hanno rischiato la vita e la libertà per protestare contro il lungo record di oppressione e violenza del regime”, ha dichiarato il segretario di Stato Antony Blinken in una nota. “Chiediamo ancora una volta alla leadership iraniana di cessare immediatamente la sua violenta repressione e di ascoltare il suo popolo. Continueremo a promuovere la responsabilità per le persone coinvolte mentre sosteniamo il popolo iraniano”.

Le sanzioni di mercoledì sono state solo le ultime nella serie di azioni che gli Stati Uniti hanno intrapreso per esercitare pressioni sulla leadership iraniana. All’inizio di questo mese, gli Stati Uniti erano in testal’accusa di cacciare l’Irandalla Commissione delle Nazioni Unite sulla condizione delle donne.

Fonte: www.ilpolitico.eu

Articoli correlati