Home PoliticaMondo Gli Stati Uniti sono favorevoli all’invio di sistemi missilistici in Ucraina

Gli Stati Uniti sono favorevoli all’invio di sistemi missilistici in Ucraina

da Notizie Dal Web

L’amministrazione Biden è incline a inviare all’Ucraina sistemi missilistici avanzati a lungo raggio che i leader di Kiev hanno richiesto per mesi, ma non è stata presa alcuna decisione finale, hanno detto a POLITICO due funzionari statunitensi.

Né il presidente Joe Biden né il segretario alla Difesa Lloyd Austin hanno approvato il prossimo lotto di aiuti per l’Ucraina, hanno affermato i funzionari. Ma il sistema missilistico a lancio multiplo di fabbricazione statunitense e il sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità, alcune versioni dei quali possono lanciare razzi più lontano di qualsiasi arma attualmente posseduta dall’Ucraina, potrebbero far parte del pacchetto.

Alcune munizioni avanzate sparate dall’MLRS possono raggiungere fino a 190 miglia, ma “non vengono prese in considerazione armi da attacco a lungo raggio” come parte del pacchetto, ha avvertito un funzionario dell’amministrazione. Invece, gli Stati Uniti stanno valutando la fornitura di razzi che possono viaggiare all’incirca tra 20 e 45 miglia, oltre i proiettili sparati dagli obici M777 inviati in Ucraina a maggio, che possono raggiungere circa 15 miglia.

La Casa Bianca è alle prese da mesi sull’opportunità di inviare all’Ucraina armi che consentirebbero maggiori capacità offensive. L’amministrazione Biden, e l’Occidente più in generale, hanno finora rifiutato di fornire le munizioni a lungo raggio che Kiev desidera disperatamente, inclusa l’aviazione. Il presidente Volodymyr Zelenskyy si è inveito contro la decisione degli Stati Uniti di non riempire la Polonia di F-16 quando l’Ucraina ha chiesto aerei da combattimento MiG-29 polacchi all’inizio della guerra. Ma nonostante abbia inviato miliardi di dollari in hardware militare al fronte, Washington si è preoccupata di indurre Vladimir Putin a commettere ulteriori atrocità o di passare alle armi chimiche o nucleari se l’Ucraina lanciasse attacchi su larga scala all’interno della Russia.

La prossima settimana dovrebbe essere annunciato un nuovo pacchetto di aiuti militari e umanitari, la prima tranche del pacchetto da 40 miliardi di dollari approvato dal Congresso e firmato da Biden questo mese.

Giovedì, il portavoce del Pentagono John Kirby ha sottolineato che non era stata presa alcuna decisione finale.

“Quando è deciso, è deciso, e poi noi – poi ne parleremo”, ha detto Kirby.

Lo ha riferito la CNN giovedìl’amministrazione stava procedendo verso l’approvazionel’MLRS per l’Ucraina. POLITICO ha riferito questo mese che la Casa Biancastava lottando con la richiesta, che stava frustrando gli ucraini.

L’approvazione del sistema missilistico sarebbe l’ultima di una serie di revisioni al volo in ciò che l’amministrazione Biden ha affermato che era comodo fornire alle forze ucraine, dalle armi difensive agli obici, dagli elicotteri ai droni armati.

Parte del graduale cambiamento di pensiero deriva dalla lunghezza e dalla natura della guerra. Prima dell’invasione russa, i governi occidentali non hanno concesso all’esercito ucraino più di pochi giorni prima che crollasse sotto il semplice peso dell’esercito russo una volta attraversato il confine. Ma una combinazione di sconcertante incompetenza russa e ostinata resistenza ucraina sostenuta dalle armi occidentali ha ora spinto la guerra al suo quarto sanguinoso mese.

Mentre i combattimenti hanno sorpreso quasi tutti, da Mosca a Washington, hanno anche significato che le nazioni occidentali intente ad aiutare Kiev hanno dovuto rivalutare costantemente ciò che sono disposte a inviare.

Non è chiaro quanti MLRS potrebbero essere inviati in Ucraina o quando. Quattordici paesi attualmente gestiscono l’M270 MLRS prodotto dalla Lockheed Martin, prodotto per la prima volta per l’esercito degli Stati Uniti nel 1983.

Il sistema mobile e cingolato può sparare 12 razzi guidati in meno di un minuto e può muoversi di nuovo rapidamente prima che l’artiglieria nemica possa puntare sulla sua posizione. Quella mobilità giocherebbe probabilmente un ruolo enorme nei combattimenti nel Donbas, che si è sviluppato in un duello di artiglieria a lungo raggio.

Le forze ucraine già schierano armi a razzi multipli ereditate dalla vecchia Unione Sovietica e gli Stati Uniti hanno recentemente finanziato l’acquisto di MLRS “Smerch” da un paese alleato senza nome da inviare al fronte. Lo Smerch può sparare razzi fino a 50 miglia.

Funzionari a Kiev hanno chiesto l’MLRS e il più leggero sistema missilistico di artiglieria ad alta mobilità, sin da prima dell’invasione russa del 24 febbraio, ma l’amministrazione Biden finora ha resistito.

Ci sono state preoccupazioni alla Casa Bianca sulla portata dell’MLRS, che se posizionato vicino al confine potrebbe sparare in profondità nella Russia, qualcosa che il team di Biden pensava sarebbe stato eccessivamente provocatorio per il Cremlino.

C’è anche il costo. I 13,6 miliardi di dollari in aiuti militari e umanitari approvati dalla Casa Bianca all’inizio di marzo hanno fornito milioni di munizioni, droni vaganti, 105 cannoni obice e circa 200.000 proiettili di artiglieria. Un funzionario dell’amministrazione ha affermato che l’idea era che l’enorme pacchetto di artiglieria potrebbe avere un impatto maggiore rispetto all’invio di una manciata di MLRS su cui gli ucraini avrebbero probabilmente bisogno di più addestramento.

Nel Donbas, gli obici hanno svolto un ruolo chiave nel distruggere un’intera brigata russa mentre cercava di attraversare un ponte di barche sul fiume Siversky Donets, uccidendo potenzialmente oltre 400 soldati russi e distruggendo dozzine di carri armati e veicoli corazzati.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati