Home PoliticaMondo I capi del lavoro del Regno Unito si sono incontrati nonostante la preoccupazione per la guida COVID

I capi del lavoro del Regno Unito si sono incontrati nonostante la preoccupazione per la guida COVID

da Notizie Dal Web

LONDRA — Gli alti dirigenti del Partito laburista del Regno Unito hanno tenuto una riunione al chiuso per discutere dei licenziamenti lo scorso anno, nonostante le preoccupazioni sollevate dal personale sul rispetto delle linee guida del Paese sul coronavirus.

Diversi membri del top team del leader Keir Starmer, nonché il segretario generale del partito, David Evans, hanno partecipato all’incontro di persona sul Strategia “organizzarsi per vincere”. — un’importante ristrutturazione del partito di opposizione — il 10 giugno 2021.

Almeno 15 persone si sono radunate nella sede del partito nel centro di Londra, in un momento in cui gli impiegati in Inghilterra erano ancora incoraggiati a lavorare da casa, se possibile, ed erano in vigore regole di distanziamento sociale.

Alcuni membri del personale hanno espresso preoccupazione sul fatto che è improbabile che l’incontro soddisfi le linee guida della salute pubblica sull’evitare spazi affollati, distanziamento sociale e ventilazione, ma i capi hanno deciso che dovrebbe comunque andare avanti.

Un membro del personale ha affermato che i presenti non hanno preso precauzioni come usare disinfettante per le mani o indossare maschere quando non parlano.

Le etichette che designano alcune scrivanie da utilizzare e altre da lasciare libere sono state ignorate, ha affermato lo stesso membro del personale.

Il segretario generale del partito laburista David Evans ha partecipato all’incontro di persona | Leon Neal/Getty Images

“Era strano come stavano andando avanti come se non ci fosse una pandemia in corso fuori”, ha detto la persona. “Sembravano tutti incapaci e indifferenti come quelli raffigurati nelle feste di Downing Street, e sembravano semplicemente non mettere in pratica ciò che predicano”.

Un alto funzionario del lavoro ha affermato che l’evento non ha violato alcuna legge e sono state adottate tutte le misure di mitigazione appropriate.

Hanno aggiunto che l’incontro si è svolto in una grande sala per ridurre il rischio di infezione.

Starmer è sotto pressione dopo che la polizia di Durham ha annunciato che avrebbe indagato sulle affermazioni che la sua squadra ha violato le regole COVID durante un pasto con un massimo di 30 lavoratori del partito nell’aprile 2021. Il leader laburista insiste che la riunione era consentita dalle regole dell’epoca e ha promesso di dimettersi se la polizia conclude che ha infranto la legge.

Ha detto che non voleva che gli elettori pensassero che tutti i politici sono gli stessi di Boris Johnson, che non mostra segni di cedimento nonostante sia stato multato dalla polizia per una festa che ha avuto luogo a Downing Street nel giugno 2020.

La polizia metropolitana ha ora emesso più di 100 multe per le feste di rottura del blocco a Downing Street e Whitehall.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati