Home PoliticaMondo I politici dell’UE affermano che la sconfitta di Boris Johnson sarebbe una “buona notizia” per il blocco

I politici dell’UE affermano che la sconfitta di Boris Johnson sarebbe una “buona notizia” per il blocco

da Notizie Dal Web

C’è un parlamento in cui non ci sono molti sostenitori di Boris Johnson – fortunatamente per il primo ministro britannico è il Parlamento europeo.

Notizie che Johnson affronta un voto di fiducia dal suo stesso partito conservatore parlamentari lunedì sera è stato accolto con sentimenti contrastanti nella legislatura europea. Non ha molti fan lì, ma ci sono preoccupazioni che qualsiasi sostituto nell’improbabile eventualità che venga estromesso sarebbe un partner ancora più spinoso per l’UE.

“La partenza di Johnson sarebbe una buona notizia per chiunque abbia a cuore le relazioni tra l’UE e il Regno Unito”, ha affermato Jeroen Lenaers, un eurodeputato olandese del Partito popolare europeo e membro dell’UE-Regno Unito. Assemblea parlamentare di partenariato.

Tuttavia, Lenaers ha anche avvertito: “Non sappiamo chi lo sostituirà e potrebbe essere meglio o peggio”.

Sebbene Bruxelles non sia stata preoccupata per lo scandalo Partygate che ha portato al voto di lunedì – una reazione agli incontri tenuti dal governo e dal personale del Partito conservatore durante il blocco del COVID – c’è più preoccupazione per come la pro-Brexit Johnson minacciati per infrangere il protocollo dell’Irlanda del Nord, il trattato internazionale che evita un confine con l’isola d’Irlanda mantenendo l’Irlanda del Nord nel mercato unico dell’UE.

“Ho visto un primo ministro britannico che si trovava in grandi difficoltà nel suo paese e ha cercato di utilizzare la Brexit e il protocollo dell’Irlanda del Nord a proprio vantaggio politico”, ha detto Lenaers, aggiungendo: “Ha fatto considerazioni politiche molto economiche per il proprio vantaggio politico .”

La Commissione Europea è stata più cauta. Un portavoce ha affermato che la Commissione, che sovrintende alle discussioni commerciali post-Brexit, non commenterà alcun risultato al voto di lunedì.

Ma le denunce di Lenaers sono state riprese da un legislatore dei Verdi.

“Boris Johnson ha dimostrato più e più volte di essere un partner inaffidabile nei negoziati con l’UE”, ha affermato Terry Reintke, vicepresidente dei Verdi e anche membro dell’UE-Regno Unito. assemblaggio. “Ha minato la fiducia non solo di alleati e amici internazionali, ma soprattutto di tutte le persone nel Regno Unito”.

Reintke ha aggiunto: “Non importa come finirà il voto di sfiducia stasera, abbiamo bisogno di un nuovo inizio per l’UE-Regno Unito. relazioni.”

Johnson ha bisogno del sostegno di 180 parlamentari conservatori per rimanere al potere, una barra che è probabile che superi. Se viene deposto, i parlamentari del partito sceglieranno un nuovo leader e primo ministro in un processo che può durare diverse settimane.

Tuttavia, altri politici dell’UE hanno preferito sminuire il significato del voto di lunedì, sostenendo che non avrebbe ripercussioni reali per l’UE.

“Quello che succede nel Regno Unito è una rivoluzione di palazzo nel cuore del Partito conservatore”, ha affermato François Alfonsi, un eurodeputato verde dalla Francia. “Johnson non era favorevole a nessun compromesso accettabile con l’Europa, ma la responsabilità va principalmente al Partito Tory e la sua sostituzione con un altro Tory non migliorerebbe le cose”.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati