Home PoliticaMondo Il deputato conservatore britannico ha “guardato il porno” alla Camera dei Comuni

Il deputato conservatore britannico ha “guardato il porno” alla Camera dei Comuni

da Notizie Dal Web

LONDRA – Il Partito conservatore del Regno Unito sta indagando sulle affermazioni secondo cui un parlamentare conservatore ha guardato materiale pornografico sul suo telefono nella camera della Camera dei Comuni.

L’accusa è stata avanzata in una riunione di parlamentari conservatori volta a migliorare l’equilibrio di genere del parlamento ed è stata segnalata per la prima volta da Il Sole. Un parlamentare che era presente a quella riunione ha confermato questo resoconto al POLITICO.

All’incontro, i partecipanti hanno condiviso storie di sessismo e molestie sessuali a Westminster, inclusa l’affermazione secondo cui un parlamentare ha guardato materiale sessualmente esplicito nella camera ed è stato notato mentre lo faceva da una donna ministro.

Un portavoce dell’ufficio delle fruste del governo, responsabile della disciplina e della condotta del partito, ha affermato che il capo della frusta stava esaminando la questione.

“Questo comportamento è del tutto inaccettabile e verranno presi provvedimenti”, ha affermato il portavoce.

I politici di tutte le parti hanno chiesto un cambiamento culturale in parlamento questa settimana dopo una serie di storie che mettono in evidenza la cattiva condotta sessuale e la misoginia a Westminster.

A seguito della recente condanna dell’ex parlamentare conservatore Imran Ahmad Khan per aggressione sessuale, POLITICO rivelato che la commissione di procedura dei Comuni ha escluso un’indagine per bandire i parlamentari accusati di grave cattiva condotta dal patrimonio parlamentare.

I tempi della domenica successivamente riportato che 56 parlamentari stanno attualmente affrontando denunce di cattiva condotta sessuale, inclusi tre ministri del governo, mentre il Mail on Sunday ha pubblicato una storia in cui un parlamentare senza nome ha accusato la vice leader laburista Angela Rayner di aver cercato di distrarre Boris Johnson incrociando e sganciando le gambe.

La storia di Mail on Sunday ha suscitato proteste, con il presidente dei Comuni Lindsay Hoyle che l’ha condannata come “vergognosa” e “misogina”.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati