Home PoliticaMondo Il leader bielorusso, un alleato chiave di Putin, ha in programma una visita di stato in Cina la prossima settimana

Il leader bielorusso, un alleato chiave di Putin, ha in programma una visita di stato in Cina la prossima settimana

da Notizie Dal Web

Pechino ha annunciato sabato che il presidente bielorusso Alexander Lukashenko, stretto alleato del presidente russo Vladimir Putin, si recherà in Cina in visita di Stato dal 28 febbraio al 2 marzo.

L’annuncio del viaggio arriva il giorno dopo che Pechino, cercando di svolgere un ruolo nella mediazione della risoluzione della guerra russa contro l’Ucraina, ha pubblicato un “position paper” di 12 punti volto a porre fine al conflitto.

“Su invito del presidente Xi Jinping, il presidente della Bielorussia Alexander Lukashenko effettuerà una visita di Stato in Cina dal 28 febbraio al 2 marzo”, ha affermato il ministero degli Esteri cinese in una nota. dichiarazione di sabato.

Lo ha confermato il ministero degli Esteri bielorussovisita programmata, affermando che i ministri degli Esteri cinese e bielorusso ne hanno discusso venerdì in una telefonata.

Lukashenko ha appoggiato l’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca e ha permesso che il suo territorio venisse utilizzato nell’assalto russo. ha detto Lukashenkola settimana scorsache il suo paese era pronto a unirsi alla guerra della Russia contro l’Ucraina, se attaccata. Ciò ha spinto il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy ad avvertire il leader bielorusso di non essere coinvolto direttamente nella guerra.

Nel frattempo, sabato il presidente francese Emmanuel Macron ha dichiarato che visiterà la Cina all’inizio di aprile e cercherà l’aiuto di Pechino per porre fine alla guerra in Ucraina. “Il fatto che la Cina si stia impegnando negli sforzi di pace è una buona cosa”, ha detto Macron, secondomedia francesirapporti.

L’ucraino Zelenskyy ha anche affermato che vorrebbe impegnarsi con Pechino a seguito delle proposte svelate venerdì per risolvere il conflitto. Zelenskyy ha detto di essere aperto a prendere in considerazione alcuni aspetti del “position paper” cinese e accoglierebbe con favore la possibilità di discutere le proposte con il presidente cinese Xi Jinping.

Un incontro con Xi potrebbe essere “utile” per entrambi i paesi e per la sicurezza globale, ha detto Zelenskyy.

Fonte: www.ilpolitico.eu

Articoli correlati