Home PoliticaMondo Il miglior avvocato di Twitter rassicura il personale, piange durante l’incontro sull’acquisizione di Musk

Il miglior avvocato di Twitter rassicura il personale, piange durante l’incontro sull’acquisizione di Musk

da Notizie Dal Web

Il lunedì è stato un giorno emozionante per Twitter, anche per i suoi dirigenti.

Poco dopo che il miliardario Elon Musk ha acquistato la potente piattaforma di social media, l’avvocato di Twitter Vijaya Gadde ha convocato un incontro virtuale con i team politici e legali che supervisiona per discutere di cosa potrebbe significare per loro la nuova proprietà.

Gadde ha pianto durante l’incontro esprimendo preoccupazione su come l’azienda potrebbe cambiare, secondo tre persone che hanno familiarità con l’incontro. Ha riconosciuto che ci sono significative incertezze su come sarà l’azienda sotto la guida di Musk.

Ha parlato a lungo di quanto sia orgogliosa del lavoro svolto dal suo team e ha offerto incoraggiamento ai dipendenti, esortandoli a continuare a impegnarsi per fare un buon lavoro in azienda.

Gadde, che lavora in Twitter dal 2011, è l’esecutivo chiave incaricato di supervisionare le funzioni di fiducia e sicurezza, legali e di ordine pubblico di Twitter. È vista internamente come “l’autorità morale” di Twitter e l’esecutivo incaricato di gestire questioni delicate come molestie e discorsi pericolosi.

Gadde ha svolto un ruolo di primo piano nella negoziazione dell’accordo tra Twitter e Musk, secondo una persona che ha familiarità con le dinamiche.

Lei haha guidato Twitter attraverso alcune delle sue battaglie politiche più controverse, comprese le decisioni di rimuovere tutta la pubblicità politica e di far uscire l’ex presidente Donald Trump dalla piattaforma sulla scia dell’attacco del 6 gennaio a Capitol Hill, una posizione che le è valsa i suoi devoti fan all’interno di Twitter, oltre a un ampio contingente di critici di destra.

Ma quando è arrivata la notizia dell’acquisizione ufficiale di Musk, i dipendenti politici e legali si sono preoccupati durante la riunione su cosa potesse significare la sua leadership per le regole del discorso online accuratamente elaborate di Twitter, comprese le sue politiche contro l’incitamento all’odio, la disinformazione e persino la pubblicità politica.

“Penso che tutti su Twitter, indipendentemente da come si sentano riguardo alle notizie, si sentano riflessivi ed emotivi”, ha affermato un dipendente di Twitter. “Ne abbiamo passate tante negli ultimi due anni e penso che in genere abbia stimolato molte riflessioni. Penso che questo sia stato più un riconoscimento dell’incertezza che tutti stanno provando in questo momento”.

Gadde e Twitter non hanno risposto immediatamente a una richiesta di commento.

L’acquisizione di Musk, che pone l’uomo più ricco del mondo al timone di una delle sue reti di social media più influenti, è una delle più grandi acquisizioni di attivisti di una società quotata in borsa.

Musk ha chiesto a Twitter di abbracciare veramente la libertà di parola e ha sostenuto l’open source dell’algoritmo di Twitter e la rimozione di tutti i bot spam dalla piattaforma. Più significativamente, Musk ha segnalato che sostiene di allentare notevolmente le politiche di moderazione dei contenuti dell’azienda, suggerendo che dovrebberimuovere i contenuti solo se richiesto dalla legge. Sarebbe un enorme cambiamento per l’azienda, che ha passato anni a creare linee guida elaborate per ridurre la quantità di contenuti al vetriolo e minacciosi sulla sua piattaforma.

La stessa Gadde ha sostenuto con forza di garantire che le politiche di Twitter proteggano i suoi utenti più vulnerabili proteggendo al contempo la libertà di espressione, una posizione che è in contrasto con quella di Musk.

“Mi ispiro spesso ai vigorosi dibattiti su questioni controverse che si verificano su Twitter, ma sono anche stato seriamente turbato dalla difficile situazione di alcuni dei nostri utenti che sono completamente sopraffatti da coloro che stanno cercando di mettere a tacere discorsi salutari in nome di libera espressione”, Gaddeha scritto in un editoriale del Washington Post del 2015. “A volte, questo assume la forma di discorsi di odio nei tweet diretti a donne o gruppi minoritari; in altri, assume la forma di minacce volte a intimidire coloro che prendono posizione su questioni”.

Gadde ricopre una delle posizioni più controverse su Twitter: decidono le sue squadrecome moderare i contenuti. Questo l’ha resa un bersaglio di critiche di destra, in particolare quando Twitterbloccato la distribuzionedi un articolo del New York Post sul figlio del presidente Joe Biden, Hunter Biden, nel 2020. Ha affrontato una rinnovata ondata di critiche dopo che diversi rapporti hanno confermato che era dietro la decisione dibandire Trump da Twitter.

“Non importa quello che facciamo, siamo stati accusati di pregiudizi”, leiha detto a Bloomberg News nel 2020.“Lasciare i contenuti in alto, togliere i contenuti: è diventato praticamente un rumore di fondo”.

Finora non è chiaro cosa significherà l’acquisizione di Musk per Twitter e per il futuro di Gadde con l’azienda. Dirigenti a tutto tondo lunedìha esitato quando i dipendenti hanno chiestosu cosa significherà la leadership di Musk per le politiche di Twitter.

Durante la sua riunione di squadra, Gadde ha messo in campo preoccupazioni simili. E diversi dipendenti hanno lasciato il debriefing con un rinnovato senso di lealtà nei suoi confronti.

“Se cerchi la parola ‘ispirante’ nel dizionario, trovi una foto di @vijaya”, ha twittato un collaboratore senior per le politiche pubblicheKennedy O’Brien.

“Grato come sempre per la tua leadership @vijaya – non potrei sentirmi più fortunato”,ha twittato Camino Rojo, responsabile delle politiche pubbliche, del governo e della filantropia di Twitter in Spagna.

Molti progressisti hanno sollevato profonde preoccupazioni riguardo alla mossa di Musk di acquistare Twitter. L’imprenditore miliardario ha “usato la piattaforma per attaccare le persone, lanciando spesso bordate infantili contro chiunque non gli piacesse o con cui non era d’accordo”, ha affermato Jessica González, co-CEO del gruppo di difesa della tecnologia progressista Free Press. “E ha regolarmente radunato una folla su Twitter di fan fedeli per seguire il suo esempio con minacce e bullismo più feroci”.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati