Home PoliticaMondo Il portoghese Costa a Kiev per colloqui su aiuti, adesione Ue

Il portoghese Costa a Kiev per colloqui su aiuti, adesione Ue

da Notizie Dal Web

Il primo ministro portoghese António Costa è arrivato sabato mattina a Kiev, dove si riunirà con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskyy per parlare della candidatura del paese dilaniato dalla guerra per l’adesione all’UE, nonché del pacchetto di sostegno del Portogallo all’Ucraina.

Parlando prima della sua visita, Costa ha affermato di voler tracciare un approccio “pragmatico” alla domanda di adesione dell’Ucraina all’UE, suggerendo che il paese sia prima integrato economicamente nel blocco.

“Intendo identificare le esigenze specifiche richieste dalle autorità ucraine e, da lì, cercare di costruire una soluzione immediata che unisca l’intera Unione Europea”, ha detto Costa a Varsavia venerdì. “Penso che l’integrazione dell’Ucraina nel mercato comune sia molto importante, con l’allentamento delle norme doganali”.

Il 18 aprile l’Ucraina ha mosso i primi passi ufficiali nella sua domanda di adesione all’UE, compilando un primo questionario necessario per dare il via al processo alla velocità record di 10 giorni.

Testata giornalistica portoghese Pubblico ha riferito che, nell’ambito della visita di un giorno di Costa nella capitale ucraina, il primo ministro portoghese, accompagnato dal ministro degli Esteri Francisco André e dall’ambasciatore portoghese in Ucraina António Alves Machado, si impegnerà anche a continuare la fornitura di Lisbona di “servizi militari, umanitari e attrezzature finanziarie” in Ucraina. Costa terrà anche colloqui con il primo ministro ucraino Denys Shmygal.

Costa diventa l’ultimo leader europeo ad atterrare a Kiev in segno di solidarietà con l’Ucraina mentre continua ad affrontare l’aggressione russa, in particolare nell’est del paese. Venerdì sera il ministero della Difesa russo dichiarato vittoria nella città portuale di Mariupol.

Il primo ministro britannico Boris Johnson e il cancelliere austriaco Karl Nehammer hanno visitato Kiev a marzo, dopo le visite dei primi ministri ceco, polacco e sloveno.

Ad aprile, Bruxelles ha inviato il presidente del Consiglio europeo Charles Michel in Ucraina, dopo la visita del presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e del capo degli affari esteri dell’UE Josep Borrell. Anche la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola si è recata a Kiev all’inizio del mese.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati