Home PoliticaMondo Il Regno Unito ospiterà un importante vertice sull’IA di paesi “che la pensano allo stesso modo”.

Il Regno Unito ospiterà un importante vertice sull’IA di paesi “che la pensano allo stesso modo”.

da Notizie Dal Web

WASHINGTON, D.C. – La Gran Bretagna ospiterà i protagonisti per un vertice sull’intelligenza artificiale in autunno mentre Rishi Sunak cerca di posizionare il Regno Unito come mediatore di potere sull’argomento.

Confermando i piani per una conferenza riportata per la prima volta da POLITICO questa settimana, i funzionari britannici hanno sostenuto che il Regno Unito sarebbe “in una buona posizione” per convocare discussioni sul futuro dell’IA.

Hanno citato l’uscita della Gran Bretagna dall’UE per consentire al Regno Unito di agire rapidamente in risposta a un mercato in rapida evoluzione. I ministri vogliono tracciare un percorso tra le rigide normative dell’UE e l’approccio più leggero degli Stati Uniti.

Sunak, che dovrebbe discutere l’argomento quando incontrerà il presidente Joe Biden giovedì, ha salutato l’intelligenza artificiale come dotata di “un incredibile potenziale per trasformare le nostre vite”, ma ha sottolineato “la necessità di assicurarsi che sia sviluppata e utilizzata in modo sicuro e sicuro.”

Downing Street non ha detto quali paesi o aziende parteciperanno ai colloqui, ma il portavoce del primo ministro ha affermato che Sunak sta cercando di riunire nazioni “che la pensano allo stesso modo”, osservando che il primo ministro ha discusso la questione con tutti i membri del G7.

Il portavoce ha negato che stessero cercando di creare un’alleanza contro Cina e Russia.

Sunak ha risposto a domande in viaggio verso Washington sulle sue ambizioni di guidare la diplomazia dell’IA e se fossero realistiche. Ha risposto dicendo che “questo paese di medie dimensioni sembra essere un leader globale nell’IA” e ha insistito sul fatto che “sarebbe difficile trovare molti altri paesi diversi dagli Stati Uniti nel mondo occidentale con più esperienza e talento nell’IA”.

Parlando con POLITICO sull’aereo, ha riconosciuto che “dobbiamo assicurarci di proteggere anche il Paese dai rischi che pone”.

Ha affermato che il governo sta lavorando per mettere in atto “guardrail”, riflettendo le preoccupazioni dei leader dell’IA come il CEO di OpenAI Sam Altman e il CEO di Google DeepMind Demis Hassabis, che Sunak ha recentemente riunito per un incontro a Downing Street.

Sunak in seguito suggerì che sarebbe stato felice che un robot insegnasse ai suoi figli o si prendesse cura di sua nonna. Quando gli è stato chiesto del potenziale utilizzo dell’IA per svolgere il lavoro di insegnanti e assistenti, ha detto a ITV: “La tecnologia per il nostro tempo ha migliorato le nostre vite e continuerà a farlo”.

Nello stesso momento in cui il vertice è stato trascinato, il gigante tecnologico statunitense Palantir ha annunciato che aprirà il suo nuovo quartier generale europeo per lo sviluppo dell’IA nel Regno Unito. Sunak incontrerà il fondatore Alexander Karp a una partita di baseball durante il suo viaggio a Washington.

Alcuni specialisti dei dati hanno messo in guardia contro il lancio del software di Palantir in tutto il NHS, poiché l’azienda gareggia per un contratto da 480 milioni di sterline per costruire il sistema operativo del servizio sanitario del Regno Unito.

Il portavoce del primo ministro ha dichiarato: “I dati del SSN saranno sempre protetti molto attentamente”.

Fonte: www.ilpolitico.eu

Articoli correlati