Home Sport Juventus-Roma, cosa dice il regolamento: perché Orsato ha sbagliato in occasione del rigore

Juventus-Roma, cosa dice il regolamento: perché Orsato ha sbagliato in occasione del rigore

da CalcioWeb


Non si placano le polemiche sull’episodio del rigore concesso alla Roma in occasione della partita contro la Juventus, i giallorossi hanno protestato per la mancata concessione della regola del vantaggio: Abraham aveva messo in rete ma Orsato ha fischiato il penalty, poi sbagliato da Veratout. La partita si è conclusa 1-0 con il gol di Kean.
Il concetto di vantaggio viene specificato tra i poteri e i doveri di un arbitro. “Consente che il gioco prosegua quando un’infrazione viene commessa e la squadra avversaria del colpevole trarrà beneficio dal vantaggio e sanziona l’infrazione se il vantaggio previsto non si concretizza nell’immediatezza o entro pochi secondi”. Nella guida pratica vengono svelati nuovi dettagli: “l’arbitro deve lasciar proseguire il gioco in presenza di un’infrazione, nei casi evidenti in cui ritiene che interrompendolo risulterebbe avvantaggiata la squadra che ha commesso l’infrazione stessa. Qualora il presunto vantaggio non si concretizzi nell’immediatezza (entro 1-2 secondi), l’arbitro interromperà il gioco e punirà l’infrazione iniziale. Sia che interrompa il gioco o no, l’arbitro, se necessario, dovrà comunque assumere l’eventuale sanzione disciplinare del caso”.
Non c’è alcun riferimento al calcio di rigore, ma la regola viene approfondita a pagina 93: “se l’arbitro applica il vantaggio per un’infrazione per la quale un’ammonizione o un’espulsione sarebbe stata comminata se avesse interrotto il gioco, questa ammonizione o espulsione deve essere notificata alla prima interruzione di gioco. Tuttavia, se l’infrazione consisteva nel negare alla squadra avversaria un’evidente opportunità di segnare una rete, il calciatore sarà ammonito per comportamento antisportivo; se l’infrazione consisteva nell’interferire con o interrompere una promettente azione d’attacco, il calciatore non sarà ammonito. Il vantaggio non deve essere applicato in situazioni concernenti un grave fallo di gioco, una condotta violenta o un’infrazione che comporta una seconda ammonizione, a meno che non ci sia una chiara opportunità di segnare una rete. In questo caso, l’arbitro dovrà espellere il calciatore alla prima interruzione. Se, però, il calciatore gioca il pallone o contrasta / interferisce con un avversario, l’arbitro interromperà il gioco, espellerà il calciatore e assegnerà un calcio di punizione indiretto, a meno che il calciatore commetta un’infrazione più grave”.
Nelle altre indicazioni sono indicate informazioni aggiuntive che prendono in esempio il caso di Juventus-Roma: “nel decidere se applicare il vantaggio o interrompere il gioco”, va considerata “la posizione in cui è stata commessa l’infrazione”, perché “quanto più vicina è alla porta avversaria, tanto più efficace può essere il vantaggio”. 
L’articolo Juventus-Roma, cosa dice il regolamento: perché Orsato ha sbagliato in occasione del rigore sembra essere il primo su CalcioWeb.
Continua a leggere l’articolo qui -> Juventus-Roma, cosa dice il regolamento: perché Orsato ha sbagliato in occasione del rigore
Autore:

Stefano Vitetta

Articoli correlati