Home PoliticaMondo “La Cina sta guardando”: i senatori statunitensi spingono per un maggiore sostegno per l’Ucraina e Taiwan

Domenica due senatori hanno esortato l’amministrazione Biden ad andare oltre nel suo sostegno sia all’Ucraina che a Taiwan, poiché le tensioni tra gli Stati Uniti e la Cina si sono sviluppate dopo il viaggio della rappresentante Nancy Pelosi a Taiwan.

In un’apparizione allo “Stato dell’Unione” della CNN, il senatore Lindsey Graham (RSC) e Richard Blumenthal (D-Conn.) hanno sostenuto il viaggio dell’oratore della Camera a Taiwan e hanno collegato insieme le due questioni di politica estera, avvertendo che la Cina sta osservando come gli Stati Uniti continuano a rispondere all’attacco della Russia all’Ucraina mentre la guerra si avvicina al suo sesto mese.

Graham ha diretto il suo messaggio direttamente alla Cina e ha spinto per l’approvazione del bipartisan Taiwan Policy Act, che mira a rafforzare Taiwan economicamente e militarmente.

“Quasi sei mesi dopo questa guerra, l’Ucraina è insanguinata ma è ancora indomita. La NATO è più grande, non più piccola. La Corte penale internazionale sta cercando Putin e i suoi compari, e noi strangoleremo l’economia russa fintanto che saranno il più grande sponsor statale del terrorismo. Se vuoi ricevere ciò che [Vladimir] Putin ha fatto, prova ad andare a Taiwan”, ha detto Graham.

“La risposta giusta è respingere un bullo, non rannicchiarsi”, ha aggiunto.

La maggiore pressione da parte dei legislatori arriva dopo che la Cina ha lanciato una serie di esercitazioni militari intorno a Taiwan dopo la visita di Pelosi, ciò che Blumenthal ha definito “bullismo e spavalderia”.

La Casa Bianca è stata ombrosa sull’offerta bipartisan di un atteggiamento più aggressivo sulla politica USA-Taiwan e ha lavorato per coinvolgere il Congresso, come l’amministrazione teme che la legislazione possa interferire con le sue assicurazioni a Pechino sul mantenimento della politica “Una Cina”, un riconoscimento diplomatico della posizione di Pechino secondo cui esiste un solo governo cinese.

L’invasione della Russia ha indotto sia i Democratici che i Repubblicani a rivalutare la politica americana di “ambiguità strategica” quando si tratta di Taiwan, con la quale gli Stati Uniti hanno avuto un rapporto ufficiale imbarazzante da quando hanno riconosciuto il governo della Cina continentale negli anni ’70.

“La Cina sta osservando cosa facciamo in Ucraina. Ecco perché dobbiamo inviare più artiglieria a lungo raggio HIMARS in modo che l’Ucraina abbia successo durante il prossimo mese durante la sua controffensiva”, ha affermato Blumenthal. Ha anche chiesto iniziative per designare la Russia come uno stato sponsor del terrorismo, più sanzioni contro il Cremlino e ulteriori aiuti umanitari in Ucraina.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati