Home PoliticaMondo La Russia alimenta le tensioni Serbia-Kosovo per distrarre dall’Ucraina, dice Pristina

La Russia alimenta le tensioni Serbia-Kosovo per distrarre dall’Ucraina, dice Pristina

da Notizie Dal Web

Il Cremlino sta alimentando le tensioni Serbia-Kosovo per distrarre dall’invasione russa dell’Ucraina, ha detto mercoledì il primo vice primo ministro del Kosovo Besnik Bislimi a un programma radiofonico britannico.

“C’è una tendenza della Russia a deviare o distrarre l’attenzione dall’Ucraina aprendo nuove zone del paese”, ha detto Bislimi a Times Radio.

Le tensioni tra Serbia e Kosovo – un’ex provincia serba che ha dichiarato la propria indipendenza nel 2008, che Belgrado non riconosce – si sono intensificate nell’ultima settimana. SULunedi, il ministro della Difesa serbo Miloš Vučević ha annunciato che l’esercito del paese era stato messo al suo “massimo livello di prontezza al combattimento” a seguito di rapporti non verificati secondo cui le forze di polizia kosovare avevano aperto il fuoco contro i serbi etnici nel nord del Kosovo. (Autorità kosovarenegatol’incidente ha avuto luogo.) Mosca, uno stretto alleato della Serbia, detto mercoledì che “sostiene [ndr] Belgrado nelle azioni che vengono intraprese”.

Mercoledì Bislimi ha dichiarato a Times Radio: “Ci sono prove registrate che le persone nei paramilitari sono sostenute dal Centro umanitario, un centro russo. Quindi penso che nessuno stia negando la presenza della Russia e l’influenza della Russia”.

“E se vuoi maggiori dettagli, per capire con quanta facilità la Russia può usarlo per i conflitti, i recenti attacchi di queste truppe in Kosovo, iniziati durante la notte, molto probabilmente persone molto ubriache all’interno delle barricate perché ricevono molto alcol , incentivi economici e tutto questo dal Centro Umanitario”.

Mercoledì scorso, l’UE e gli Stati Uniti chiamato in un comunicato congiunto per “massima moderazione”, dicendo che Pristina e Belgrado dovrebbero “astenersi da provocazioni, minacce o intimidazioni” per le crescenti tensioni.

Fonte: www.ilpolitico.eu

Articoli correlati