Home PoliticaMondo La Russia minaccia ritorsioni “tecniche militari” per l’offerta NATO della Finlandia

La Russia minaccia ritorsioni “tecniche militari” per l’offerta NATO della Finlandia

da Notizie Dal Web

La Russia risponderà all’adesione della Finlandia alla NATO con misure di ritorsione “tecniche militari”, ha avvertito Mosca giovedì.

“L’adesione della Finlandia alla NATO causerà gravi danni alle relazioni bilaterali russo-finlandesi”, ha scritto il ministero degli Esteri russo in una dichiarazione. L’avvertimento è arrivato ufficialmente in risposta ai leader finlandesi giovedìapprovandol’idea che il loro paese aderisca alla NATO, una mossa storica che pone le basi per una domanda di adesione nei prossimi giorni.

“La Russia sarà costretta a intraprendere misure di ritorsione, sia di tipo tecnico-militare che di altra natura, al fine di fermare le minacce alla sua sicurezza nazionale che sorgono a questo riguardo”, ha affermato il ministero degli Esteri russo.

Il Cremlino non ha chiarito quali misure specifiche stia considerando, sebbene i funzionari lo abbiano fatto in precedenza ha suggerito che Mosca avrebbe rafforzato la sua presenza nel Mar Baltico, anche con testate nucleari.

La Finlandia, che condivide un confine di 1.340 chilometri con la Russia, ha resistito a lungo all’ingresso nella NATO e ha mantenuto la sua posizione militarmente non allineata dalla fine della seconda guerra mondiale. Ma sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina a febbraio, il sostegno all’adesione alla NATO in Finlandia, così come in Svezia, aumentato drammaticamente.

“L’adesione della Finlandia alla NATO minaccia sicuramente la sicurezza della Russia e comporterà l’elaborazione da parte della Russia di misure per garantirne la sicurezza”, ha dichiarato il segretario stampa del Cremlino Dmitry Peskov disse giovedì in una conferenza stampa, secondo l’agenzia di stampa statale russa RIA.

RIA anche segnalato che il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev ha affermato che il numero crescente di armi vendute all’Ucraina dall’Occidente aumenta la possibilità di una “guerra nucleare a tutti gli effetti”.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati