Home PoliticaMondo La Russia riflette sul piano di cannibalizzazione degli aerei mentre le sanzioni mordono

La Russia riflette sul piano di cannibalizzazione degli aerei mentre le sanzioni mordono

da Notizie Dal Web

Secondo quanto riferito, Mosca sta cercando di riciclare la sua flotta esistente per far volare gli aeroplani a causa della carenza di parti alimentata da sanzioni ad ampio raggio Izvestia Lunedi.

Il quotidiano nazionale scrive che il ministero dei trasporti russo sta esaminando le regole per regolamentare il modo in cui i vettori utilizzano parti di aerei esistenti per sostituire apparecchiature usurate o rotte.

Sanzioni statunitensi ed europee alla Russia dopo l’invasione dell’Ucraina tagliare una fonte importante di parti e assistenza tecnica per il settore aeronautico russo.

La stretta sta iniziando a dare risultati: Izvestia scrive che la compagnia di bandiera russa Aeroflot ha iniziato a smantellare un certo numero di aerei per riciclarne le parti da utilizzare in altri aeroplani.

Attualmente, la normativa nazionale non stabilisce come le compagnie aeree utilizzino le parti esistenti per riparare le loro flotte. Secondo il quotidiano russo, l’industria si è rivolta al governo per chiedere regole che codifichino la pratica.

Il nuovo regolamento potrebbe entrare in vigore all’inizio del prossimo anno. Stabilirebbe una data di scadenza per le parti di ricambio e le prove necessarie che dovrebbero essere condotte per assicurarsi che le sostituzioni siano sicure.

Un governo russo studia stima che oltre il 90 per cento di tutti i passeggeri in Russia voli su aeromobili che fanno affidamento su tecnologia straniera e che la flotta nazionale è destinata a ridursi entro il 2025 man mano che gli aerei stranieri verranno gradualmente dismessi.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati