Home Politica L’America si auto-autorizza al declino economico

L’America si auto-autorizza al declino economico

da Notizie Dal Web

Nessuno sanziona come l’America. Due o tre dozzine di paesi destabilizzati con molte migliaia di morti per mancanza di cibo, medicine e commercio non intaccano la coscienza dello zio Sam.

Ma c’è un aspetto negativo sempre più autodistruttivo delle sanzioni statunitensi oltre al fatto che semplicemente non funzionano per raggiungere gli obiettivi di politica estera degli Stati Uniti mentre fanno uccidere innocenti stranieri.

Tutte quelle sanzioni statunitensi ora sotto steroidi contro la Russia per la guerra in Ucraina stanno lavorando per disincentivare molti importanti paesi dal pagare il commercio, in particolare le risorse energetiche, nel buon vecchio dollaro. Ciò probabilmente farà sì che l’attuale 60% delle riserve mondiali detenute in dollari inizi a dirigersi verso sud.

La Cina, temendo il dominio mondiale degli Stati Uniti, ha stretto un’alleanza con la Russia, acquistando il proprio petrolio con lo yuan cinese. L’India sta pensando di fare lo stesso con le rupie. Anche l’alleato del bel tempo l’Arabia Saudita sta scaricando il dollaro nel commercio con la Cina. Sono solo 3 paesi ma oltre il 35% della popolazione mondiale.

In che modo ciò influirà sull’economia statunitense? Contiamo i modi.

Importazioni più costose
Maggiori oneri finanziari del governo
Costi di prestito personale più elevati
Deficit in aumento
L’eventuale riduzione dei servizi essenziali a danno del fragile ammortizzatore sociale statunitense
La stampa americana di dollari inflazionistici tace
Verranno risparmiate solo le spese militari, che aumenteranno all’infinito verso un trilione di dollari all’anno

Con tutti i mezzi, continuiamo l’espansione verso l’alto delle sanzioni contro amici e nemici allo stesso modo. Quindi guarda il dominio mondiale degli Stati Uniti basato sul nostro onnipotente dollaro e onnipotente esercito, sprofondare nel Davy Jones Locker degli imperi falliti.

Walt Zlotow è stato coinvolto in attività contro la guerra quando è entrato all’Università di Chicago nel 1963. È l’attuale presidente della West Suburban Peace Coalition con sede nella periferia occidentale di Chicago. Scrive ogni giorno su contro la guerra e altre questioni su www.heartlandprogressive.blogspot.com.

Il post L’America si auto-autorizza al declino economico è apparso per primo Blog di Antiwar.com.

Fonte: antiwar.com

Articoli correlati