Home PoliticaMondo Le condizioni di pagamento delle app di appuntamenti di Apple ora “in linea”, afferma il regolatore olandese

Le condizioni di pagamento delle app di appuntamenti di Apple ora “in linea”, afferma il regolatore olandese

da Notizie Dal Web

Sabato l’autorità olandese garante della concorrenza ha affermato che l’ultima proposta di Apple sulle condizioni di pagamento per le app di appuntamenti risponde alle preoccupazioni dell’autorità di regolamentazione.

Mela venerdì in ritardoannunciatoulteriori modifiche al meccanismo ideato per ottemperare a un’autorità di dicembreordinedall’autorità di regolamentazione olandese per consentire alle app di appuntamenti di utilizzare alternative al sistema di pagamento di Apple per gli acquisti in-app nei Paesi Bassi.

“Con questa concessione, Apple soddisferà i requisiti stabiliti dall’Autorità olandese per i consumatori e i mercati (ACM) in base alle regole di concorrenza europee e olandesi”, ha affermato il regolatore in una nota.

“Siamo lieti che Apple abbia finalmente allineato le sue condizioni alle regole della concorrenza europee e olandesi”, ha affermato il capo della concorrenza olandese Martijn Snoep nella dichiarazione.

Dopo una serie di multe settimanali per complessivi 50 milioni di euronon conformità, Apple è riuscita a evitare un nuovo ordine con sanzioni più elevate.

Tuttavia, il produttore di iPhone sta sfidando la decisione originale dell’autorità di regolamentazione a dicembre e quell’azione continua. “La procedura per l’opposizione all’intero ordine di ACM è ancora in corso”, ha affermato l’autorità.

“Non crediamo che alcune di queste modifiche siano nel migliore interesse della privacy o della sicurezza dei dati dei nostri utenti”, ha affermato Apple nella sua dichiarazione di venerdì. “Come abbiamo detto in precedenza, non siamo d’accordo con l’ordine originale dell’ACM e stiamo facendo ricorso”.

L’ACM non ha consultato gli sviluppatori sull’ultima offerta di Apple prima di pubblicare la sua dichiarazione. Un portavoce ha affermato che l’autorità “in tempi recenti è stata in contatto regolare con i fornitori di app di appuntamenti sul caso”.

Il capo della concorrenza dell’UE, Margrethe Vestager, lo ha ripetutamente fattocitatoil caso olandese quando si discute di una deliberata non conformità da parte di Big Tech.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati