Home PoliticaMondo L’italiano Salvini afferma che l’Occidente dovrebbe ripensare alle sanzioni per la Russia

L’italiano Salvini afferma che l’Occidente dovrebbe ripensare alle sanzioni per la Russia

da Notizie Dal Web

ROMA — Le sanzioni occidentali contro la Russia non funzionano e danneggiano l’Italia, secondo Matteo Salvini, leader della Lega di estrema destra italiana, suggerendo che i paesi alleati dovrebbero riconsiderare il loro approccio.

Parlando all’a conferenza dei leader politici domenica sul Lago di Como, Salvini ha affermato che le sanzioni intese a punire Mosca per la sua invasione dell’Ucraina avevano di fatto aiutato la Russia, provocando un surplus di esportazioni di $ 140 miliardi, durante l’anno terminato a luglio 2022.

“Dobbiamo difendere l’Ucraina? Sì”, ha detto Salvini. “Ma non vorrei ilsanzioninuocere a chi le impone più di chi ne è colpito”.

Le osservazioni di Salvini arrivano poche settimane prima che gli italiani si rechino alle urne il 25 settembre in un’elezione nazionale in cui dovrebbe vincere una coalizione di destra che include la Lega. I suoi commenti potrebbero quindi sollevare preoccupazioni sulla determinazione del futuro governo nei confronti della Russia tra gli altri politici dell’UE, soprattutto considerando che uno degli alleati di Salvini nella coalizione, il leader dei Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, ha promesso di rimanere fermo con la NATO su misure severe contro Mosca.

Salvini ha affermato che la Lega ha sostenuto le misure per aiutare l’Ucraina sia a livello nazionale che dell’UE e che non avrebbe rotto con gli alleati occidentali se continuassero a imporre sanzioni, ma ha anche invitato altri leader a ripensare alle loro tattiche.

“Se entriamo al governo, cambieremo le alleanze? No. Rimaniamo profondamente, orgogliosamente e fermamente radicati in un Occidente libero e democratico che si oppone alla guerra e all’aggressione”, ha affermato Salvini. “Ma se adottiamo uno strumento per ferire l’aggressore e dopo sette mesi di guerra non è rimasto ferito, almeno considerando un cambiamento mi sembra legittimo”.

Ha affermato che è necessaria una risposta europea per calmare i prezzi dell’energia o migliaia di posti di lavoro potrebbero andare persi. “Abbiamo sicuramente bisogno di uno scudo europeo, come durante il COVID”, ha detto Salvini.

Il leader della Lega ha fatto commenti simili negli ultimi giorni sollevando dubbi sulle sanzioni, con i critici che sostengono che fa eco a un argomento di discussione popolare utilizzato dal governo russo.

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio del partito rivale Insieme per il futuro ha affermato che Salvini si sta opponendo alle sanzioni per “fare un favore a Putin” e ha affermato che i suoi commenti hanno mostrato che Salvini e i suoi alleati erano divisi sull’argomento.

“La questione delle sanzioni è molto chiara nella destra italiana: non hanno linea”, ha detto domenica Di Maio a Rai TV Mezz’Ora a Piu.

Anche Enrico Letta, leader del Pd di centrosinistra, ha accusato Salvini Twitter Sabato di fare il lavoro di Putin, riferendosi a un video di Salvini che sostiene che le sanzioni danneggiano l’Italia più della Russia.

“Non credo che Putin avrebbe potuto dirlo meglio”, ha detto Letta.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati