Home PoliticaMondo L’Ucraina lancia la campagna per escludere gli atleti russi dalle Olimpiadi di Parigi

L’Ucraina lancia la campagna per escludere gli atleti russi dalle Olimpiadi di Parigi

da Notizie Dal Web

L’Ucraina avvierà una campagna internazionale per vietare agli atleti russi di competere ai Giochi Olimpici che si terranno a Parigi il prossimo anno, secondo Volodymyr Zelenskyy, presidente del paese.

Parlando durante il suo indirizzo quotidiano Alla fine del 27 gennaio, il leader ucraino ha affermato che agli atleti russi dovrebbe essere impedito di partecipare ai Giochi del prossimo anno anche sotto una bandiera neutrale. Le Olimpiadi non dovrebbero essere utilizzate per consentire al Cremlino di rientrare nell’ordine internazionale, ha aggiunto.

“Stiamo iniziando una maratona di onestà, che mirerà a liberare la leadership delle strutture olimpiche internazionali dall’ipocrisia e [prevenire] qualsiasi tentativo di portare rappresentanti dello stato terrorista nello sport mondiale”, ha detto Zelenskyy. “Non esiste neutralità quando è in corso una guerra come questa. … È ovvio che qualsiasi bandiera neutrale degli atleti russi è macchiata di sangue”.

I suoi commenti arrivano pochi giorni dopo che il Comitato Olimpico Internazionale, l’organismo che sovrintende alla competizione sportiva globale, ribadito il proprio impegno che sia gli atleti russi che quelli bielorussi sarebbero stati in grado di competere nonostante la forte opposizione dell’Ucraina.

“A nessun atleta dovrebbe essere impedito di gareggiare solo a causa del passaporto”, ha affermato il gruppo in una nota.

Zelenskyy ha parlato con il presidente francese Emmanuel Macron all’inizio di questa settimana, in parte per riaffermare il desiderio dell’Ucraina che la Russia non sia coinvolta nelle Olimpiadi di Parigi del prossimo anno, secondo un post del leader ucraino su Telegram, il servizio di messaggistica online crittografato.

Zelenskyy ha anche invitato Thomas Bach, capo del Comitato olimpico internazionale, a visitare la città devastata dalla guerra di Bakhmut nell’Ucraina orientale per vedere gli effetti umani dell’invasione russa in corso.

Il presidente dell’Ucraina dovrebbe anche fare un’apparizione a un prossimo festival musicale in Italia il mese prossimo, anche se alcuni politici locali hanno criticato la sua partecipazione a causa dello scetticismo in corso in Italia sulla guerra nell’Europa orientale.

“Mi aspetto canzoni dal festival della canzone italiana, non qualcos’altro”, Matteo Salvini, vice primo ministro del paese e politico di destra, detto media locali, secondo Reuters.

Fonte: www.ilpolitico.eu

Articoli correlati