Home PoliticaMondo L’UE approva il divieto di volo a corto raggio della Francia, ma solo per 3 rotte

L’UE approva il divieto di volo a corto raggio della Francia, ma solo per 3 rotte

da Notizie Dal Web

La Commissione europea ha approvato il piano della Francia di vietare i voli a corto raggio quando esiste un’alternativa ferroviaria decente, ma interesserà solo tre rotte.

I legislatori francesi nel 2021 hanno votato per vietare i voli nazionali a corto raggio quando esiste un collegamento ferroviario alternativo di due ore e mezza o meno. La proposta originaria, che richiedeva il via libera da Bruxelles, doveva interessare otto rotte.

Ora il Commissione ha detto il divieto può avvenire solo se sono disponibili alternative ferroviarie reali per la stessa tratta, il che significa diversi collegamenti diretti ogni giorno a tratta.

Ciò significa che attualmente solo tre rotte rientreranno nel divieto: i viaggi tra Parigi-Orly e Bordeaux, Nantes e Lione.

L’esecutivo dell’UE ha affermato che la Francia è legittimata a introdurre la misura a condizione che sia “non discriminatoria, non distorca la concorrenza tra i vettori aerei, non sia più restrittiva del necessario per alleviare il problema”.

Potrebbero essere aggiunte altre tre rotte — tra Parigi Charles de Gaulle e Lione e Rennes, e tra Lione e Marsiglia — se i servizi ferroviari migliorassero.

Quelle rotte attualmente non raggiungono la soglia perché i viaggiatori che cercano di raggiungere gli aeroporti di Parigi e Lione non hanno un collegamento ferroviario che li farebbe arrivare abbastanza presto al mattino o abbastanza tardi la sera.

Altre due rotte proposte — da Parigi Charles de Gaulle a Bordeaux e Nantes — sono state escluse dalla misura perché il tempo di percorrenza in treno supera il limite di due ore e mezza.

La Commissione ha inoltre rimosso una proposta di esenzione al divieto che il governo francese voleva applicare ai voli nazionali che fanno parte di un viaggio internazionale con più scali. La misura complessiva dovrebbe durare solo tre anni, con una revisione dopo due, ha affermato.

“Questo è un importante passo avanti e sono orgoglioso che la Francia sia un pioniere in questo settore”, ha dichiarato il ministro dei trasporti francese Clément Beaune in una dichiarazione inviata via e-mail.

Anche i gruppi verdi sono stati incoraggiati dall’approvazione della Commissione, ma hanno sottolineato che il Paese deve fare molto di più per decarbonizzare i trasporti.

“Il divieto francese sui voli a corto raggio in cui esistono collegamenti ferroviari veloci è un piccolo passo, ma va nella giusta direzione”, ha affermato Thomas Gelin, attivista per il clima dell’UE di Greenpeace.

L’eurodeputata verde francese Karima Delli descritto la notizia come una “vittoria”, ma ha affermato che la legislazione avrebbe dovuto essere estesa per coprire i voli che potrebbero essere sostituiti da un viaggio in treno di quattro ore.

Questa era l’idea originale per il divieto di volo proposto dalla Convenzione dei cittadini francesi sul clima, un’assemblea di cittadini incaricata di presentare proposte per ridurre le emissioni di carbonio del paese. Il campo di applicazione è stato ristretto a seguito delle obiezioni di alcune regioni francesi e della compagnia aerea franco-olandese Air France-KLM.

Delli ha anche sostenuto che i jet privati ​​dovrebbero essere inclusi nella misura. Beaune ha detto quest’estate che voleva vedere più misure a livello europeo contro gli aerei privati, dopo il contraccolpo popolare contro di loro in Francia.

Fonte: www.ilpolitico.eu

Articoli correlati