Home PoliticaMondo Macron usa il cambiamento climatico per attaccare Le Pen

Macron usa il cambiamento climatico per attaccare Le Pen

da Notizie Dal Web

Nel tentativo di corteggiare gli elettori di sinistra per l’ultimo turno delle elezioni presidenziali francesi, Emmanuel Macron sabato ha criticato il suo avversario di estrema destra Marine Le Pen definendolo uno “scettico sul clima” e ha strombazzato i suoi piani per costruire un’economia verde.

Parlando a Marsiglia nel suo unico grande raduno prima del voto del 24 aprile, l’incumbent liberale ha definito le elezioni una “scelta di civiltà” e ha promesso di trasformare la Francia in una “grande nazione ambientalista”.

“La scelta di oggi è chiara. L’estrema destra è un progetto scettico sul clima, un progetto che vuole lasciare le ambizioni climatiche dell’Europa, che vuole distruggere i mulini a vento”, ha detto Macron a quasi 3.000 persone.

Dedicando la maggior parte del suo discorso alle sue ambizioni ambientali, Macron ha dipinto l’idea del suo avversario di smantellare i parchi eolici e imporre una moratoria sui nuovi progetti di energia eolica e solare in Francia mentre costruiva nuove centrali nucleari come fuori dal mondo e pericolose.

“Buona fortuna e buon uso dei soldi dei contribuenti”, ha detto.

È uno sforzo per attirare i sostenitori di Jean-Luc Mélenchon, il candidato di estrema sinistra che è arrivato in un terzo sorprendentemente forte con il 22% in primo turno della scorsa settimana. Mélenchon ha reso le questioni climatiche e ambientali una parte fondamentale della sua campagna, ma finora non ha incoraggiato i suoi sostenitori a sostenere Macon. Tuttavia, ha chiarito che i suoi elettori dovrebbero stare alla larga da Le Pen, dicendo che “non dovrebbero darle un solo voto”.

I sondaggi mostrano che il 41 percento dei sostenitori di Mélenchondiresalteranno fuori il secondo round, con il 37% che opta per Macron e il 22% per Le Pen. Con il sondaggio dei sondaggi di POLITICO mostrando Macron davanti a Len Pen dal 54% al 46%, ha bisogno che quegli elettori riluttanti si presentino.

SONDAGGIO PRESIDENZIALE IN FRANCIA


Tutti


3 anni


2 anni


1 anno


6 mesi

Kalman Liscio
Kalman

circle.fill-FR-2022-presidenziale-2-Macron_2022,
rect.fill-FR-2022-presidenziale-2-Macron_2022,
svg.colorize path.fill-FR-2022-presidenziale-2-Macron_2022,
text.fill-FR-2022-presidenziale-2-Macron_2022 {
riempi: #ffcc00;
}

circle.stroke-FR-2022-presidenziale-2-Macron_2022,
rect.stroke-FR-2022-presidenziale-2-Macron_2022,
svg.colorize path.stroke-FR-2022-presidenziale-2-Macron_2022,
text.stroke-FR-2022-presidenziale-2-Macron_2022 {
tratto: #ffcc00;
}
circle.fill-FR-2022-presidenziale-2-LePen_2022,
rect.fill-FR-2022-presidenziale-2-LePen_2022,
svg.colorize path.fill-FR-2022-presidenziale-2-LePen_2022,
text.fill-FR-2022-presidenziale-2-LePen_2022 {
riempimento: #030E40;
}

circle.stroke-FR-2022-presidenziale-2-LePen_2022,
rect.stroke-FR-2022-presidenziale-2-LePen_2022,
svg.colorize path.stroke-FR-2022-presidenziale-2-LePen_2022,
text.stroke-FR-2022-presidenziale-2-LePen_2022 {
tratto: #030E40;
}

Per ulteriori dati sui sondaggi da tutta Europa, visitare POLITICO Sondaggio dei sondaggi.

Macron era a Marsiglia per convincere gli esitanti che ha senso sostenerlo, facendo una campagna in una città in cui Mélenchon ha conquistato il primo posto la scorsa settimana.

Mentre molti elettori di Mélenchon sono diffidenti nei confronti del liberalismo economico di Macron, vede un’opportunità per fare appello a loro con sottolineando le sue credenziali verdi.

Il presidente francese ha promesso che il suo prossimo primo ministro sarebbe stato “diretto responsabile della pianificazione ecologica”, un concetto coniato da Mélenchon per garantire misure governative coordinate per combattere il cambiamento climatico.

Un ministro per la pianificazione energetica e un altro per la pianificazione ambientale lavoreranno per rendere la Francia il primo grande paese a smettere di usare gas, petrolio e carbone e per potenziare ferrovie, auto elettriche e trasporti pubblici, ha affermato Macron.

L’incumbent ha promesso di ridurre l’inquinamento atmosferico, piantare 140 milioni di alberi, lottare per una tassa europea sul carbonio e accelerare la riduzione dei gas serra. Macron ha detto che chiuderà 50 grandi discariche a cielo aperto nei prossimi tre anni e assicurerà che i bonus del CEO si basino sui risultati ambientali della loro azienda.

Lanciando una “economia verde”, Macron ha proposto di costruire 50 parchi eolici offshore entro il 2030 e sei nuovi reattori nucleari.

Pur difendendo il suo track record in materia ambientale, Macron ha ammesso che la Francia dovrebbe andare “due volte più veloce” per rispettare l’accordo di Parigi sui cambiamenti climatici.

Sabato Le Pen è stata a Saint-Rémy-sur-Avre, nel centro della Francia, dove ha promesso di aiutare “i più vulnerabili”, una continuazione del suo sforzo per liberarsi della sua immagine di estrema destra e mettere in discussione le questioni economiche.

Ma i suoi avversari si stanno assicurando che le sue posizioni passate non vengano dimenticate. Circa 15.000 persone sono scese in piazza per protestare contro Le Pen, che è stata criticata per essere ostile agli immigrati, è stata strettamente legata al presidente russo Vladimir Putin e accusata di sostenere politiche che potrebbero distruggere l’UE se fosse eletta.

Lei sbattuto le manifestazioni come “profondamente antidemocratiche”.

Quasi 500 artisti anche invitato I francesi votano per Emmanuel Macron.

“Se Emmanuel Macron fosse sicuro di vincere, non cercherebbe atleti e attori”, è stata la risposta di Le Pen.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati