Home PoliticaMondo Musk ritarda il servizio di abbonamento di Twitter fino a dopo le scadenze intermedie

Il piano di Elon Musk di creare un nuovo servizio di abbonamento per Twitter – che includerebbe una verifica del “segno di spunta blu” per gli abbonati – sarà posticipato fino a dopo le elezioni di medio termine, secondo quanto riportato domenica da diversi organi di stampa.

Twitter aveva previsto il nuovo servizio sabato, con un messaggio sull’app store di Apple che offre un nuovo abbonamento da $ 7,99 a “Twitter Blue”. Ma l’opzione non è ancora stata pubblicata e non lo sarà fino a qualche tempo dopo Le elezioni di martedì, secondo i rapporti. Alcuni i rapporti ha affermato che il lancio sarà ritardato a causa delle preoccupazioni all’interno di Twitter sul fatto che gli utenti possano pagare per un account verificato e utilizzare quell’account per impersonare qualcun altro, un politico o un funzionario pubblico.

Musk, il nuovo proprietario dell’azienda, stesso ha twittato domenica: “In futuro, tutti i gestori di Twitter coinvolti nella rappresentazione senza specificare chiaramente la ‘parodia’ saranno sospesi in modo permanente.”

Twitter non ha risposto alle richieste di commento

Dopo che Musk ha dimezzato il libro paga della società alla fine della scorsa settimana, licenziando migliaia di persone su Twitter, Washington ha osservato con ansia i segnali che la piattaforma sta perdendo il controllo della disinformazione e dei contenuti, in particolare con le elezioni così vicine. Lo stesso Musk ha aggiunto benzina a quel fuoco quando ha twittato una falsa storia sul marito della presidente della Camera Nancy Pelosi lo scorso fine settimana, una mossa che ha attirato critiche e ha aiutato ad allontanare gli inserzionisti dalla piattaforma.

Il miliardario della tecnologia si è descritto come un “assolutista della libertà di parola”, anche se ha cercato di farlo rassicurare gli inserzionisti nervosi e agli utenti che la piattaforma non sarà inondata di incitamento all’odio e contenuti dannosi se adotta un approccio più libero alla moderazione.

Musk è stato anche chiaro che ha bisogno di trovare nuovi modi per Twitter, un’azienda che raramente ha realizzato profitti, per fare soldi. I licenziamenti di massa e il passaggio alla creazione di un servizio in abbonamento hanno tutti lo scopo di aiutare la società carica di debiti a ottenere una base finanziaria più stabile.

Sebbene il programma di verifica di Twitter sia iniziato ben al di fuori della politica – era una risposta a un account falso che fingeva di essere l’ex allenatore di baseball Tony La Russa – il sistema è diventato visto come un freno alla disinformazione virale e un filtro importante nell’ecosistema informativo americano . È stato anche oggetto di critiche, spesso da parte dei populisti di destra, che deridono i “checkisti blu” come una cabala di élite che cercano di proteggere il proprio status.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati