Home PoliticaMondo Nessuna luna di miele per Macron mentre migliaia di persone protestano alle manifestazioni del Primo Maggio in Francia

Nessuna luna di miele per Macron mentre migliaia di persone protestano alle manifestazioni del Primo Maggio in Francia

da Notizie Dal Web

Migliaia di persone hanno protestato in tutta la Francia il primo maggio per esortare il governo ad agire sul potere d’acquisto e sulle pensioni, esercitando pressioni sul presidente Emmanuel Macron appena rieletto.

Mentre la maggior parte dei manifestanti ha manifestato pacificamente, decine di imprese furono danneggiati a Parigi, tra cui una filiale di McDonald’s, banche, compagnie assicurative e agenzie immobiliari. Secondo i media, la polizia è intervenuta dopo che membri vestiti di nero del gruppo radicale Black Bloc hanno cercato di erigere una barricata e fermare l’andamento della marcia.

I politici di sinistra miravano a utilizzare le manifestazioni del Primo Maggio, organizzate dai sindacati, per mobilitare gli elettori in vista delle elezioni parlamentari francesi di giugno, discutere che Macron rappresenta solo i ricchi e non è in contatto con le preoccupazioni quotidiane come l’aumento del costo della vita. Macron ha respinto tali critiche e ha insistito sul fatto che ha politiche economicamente più solide per affrontare il problema.

Il leader di estrema sinistra Jean-Luc Mélenchon, terzo al primo turno delle elezioni presidenziali del mese scorso, ha partecipato alla marcia di Parigi e ha invitato i partiti di sinistra a unirsi contro Macron. Il suo partito France Unbowed è attualmente in trattative con il Partito socialista per un patto pre-elettorale.

Macron ha vinto comodamente un altro mandato al secondo turno delle elezioni domenica scorsa, ottenendo il 58,5% dei voti per sconfiggere il leader di estrema destra Marine Le Pen. Ma ha riconosciuto di dover affrontare a profondamente diviso nazione.

Le elezioni parlamentari, che si svolgeranno in due turni il 12 e 19 giugno, sono il prossimo campo di battaglia politico del Paese. Sia Le Pen che Mélenchon vogliono impedire al partito centrista di Macron La République En Marche di ottenere una maggioranza in parlamento che gli dia libero sfogo per attuare la sua agenda.

“Senza parlamentari a sostenerlo, Emmanuel Macron non sarà in grado di applicare il suo progetto dannoso per la Francia e le sue scelte ingiuste per i francesi”, ha detto Le Pen in un video condiviso con i suoi sostenitori domenica.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati