Home PoliticaMondo Online e svegliato: come l’Eurovision sta rendendo l’Europa di nuovo sexy

Online e svegliato: come l’Eurovision sta rendendo l’Europa di nuovo sexy

da Notizie Dal Web

All’età di 66 anni, l’Eurovision Song Contest è improvvisamente una calamita per i giovani, nonostante – ea causa di – canzoni sciocche, abiti stravaganti e performance esagerate.

La stravaganza televisiva annuale è diventata un successo giovanile per la European Broadcasting Union e i suoi membri in difficoltà delle emittenti pubbliche in difficoltà man mano che il loro pubblico principale invecchia. Se gli elettori sono d’accordo sul progetto politico dell’UE, il successo dell’Eurovision è una strana prova che c’è un pubblico europeo per votazioni complicate e dichiarazioni appassionate in più di una dozzina di lingue. Forse per l’invidia dei leader di Bruxelles, lo spettacolo non conosce Brexit e il Regno Unito continua a prendervi parte, e non c’è stato alcun problema con l’espansione dell’est verso l’ex blocco sovietico e fino all’Australia. “Non c’è altro progetto culturale che unisca Gli europei tanto quanto l’Eurovision”, ha affermato Dean Vuletic, storico dell’Eurovision presso l’Università di Vienna che ha dedicato gli ultimi 10 anni della sua carriera allo studio dello spettacolo musicale.

Quasi 200 milioni di persone si sono sintonizzate l’anno scorso, un pubblico enorme per la TV in diretta nell’era di Netflix. Più della metà dei giovani di età compresa tra i 15 ei 24 anni che guardavano la televisione durante lo spettacolo del 2021 è passata a un canale di media pubblico per guardare la finale, quattro volte quello che solitamente attraggono la BBC o le televisioni francesi. L’Eurovision attira persino la folla online, con circa 50 milioni di persone che hanno guardato il canale YouTube ufficiale l’anno scorso. Gli spettatori online sono giovani: circa il 70 percento che guardava lo spettacolo dal vivo aveva tra i 18 e i 34 anni.

Vuletic indica che lo spettacolo si è spostato verso una “maggiore diversità linguistica” negli ultimi anni con più artisti che cantano nella loro lingua madre. L’anno scorso, il numero rock di Måneskin in italiano rapido ha conquistato il voto popolare per “diventare il prodotto di maggior successo uscito dall’Eurovision dai tempi di Céline Dion nel 1988”, ha detto.

Eurovision è anche un crociato progressista con canzoni che chiedono un’azione contro il cambiamento climatico, criticando gli standard di bellezza non realistici e sostenendo i diritti LGBTQ.

Il cantante Maro si esibisce per conto del Portogallo durante la prima semifinale dell’Eurovision Song Contest 2022 il 10 maggio | Marco Bertorello/AFP tramite Getty Images

“Quest’anno… molte canzoni che giocano con il genere e la sessualità in modi molto creativi vengono cantate da uomini e penso che questo evidenzi un nuovo genere e fluidità sessuale nel contenuto”, ha detto Vuletic.

La grafica è importante per gli europei che guardano uno spettacolo in 16 lingue provenienti da 40 paesi. Gli artisti prestano grande attenzione all’aspetto e all’atteggiamento della performance, forse più che alla musica in cui la maggior parte degli ascoltatori non capirà i testi sinceri. Le iscrizioni ricevono un controllo ossessivo da una devota comunità di fan di Eurovision.

Quella focalizzazione visiva e la vasta base di fan rendono lo spettacolo adatto alla piattaforma video in formato breve TikTok. Il sito di social media cinese ha ottenuto 1,4 miliardi di visualizzazioni sui video di #Eurovision l’anno scorso e lo spettacolo gli piace così tanto che quest’anno è diventato uno speciale sponsor dei social media. Sam Ryder, la voce britannica quest’anno, ha iniziato a cantare su TikTok durante la pandemia e ora ha 12,4 milioni di follower sulla piattaforma.

E come ogni grande raduno europeo, ci deve essere un grande epilogo. Il voto su base nazionale di Eurovision ha sempre reso una gara in cui la politica domina. Amici e alleati di solito si scambiano punti di douze.

I membri della band “LPS” si esibiscono per conto della Slovenia durante la prima semifinale dell’Eurovision Song Contest 2022 il 10 maggio | Marco Bertorello/AFP tramite Getty Images

Ma l’introduzione di un voto popolare ha contribuito a mettere da parte un po’ di questo. L’anno scorso, gli sforzi più tradizionali degli artisti svizzeri e francesi sono stati la scelta delle giurie professionali nazionali prima che i risultati dei telespettatori arrivassero tramite telefono e app. Il vincitore è stato un voto popolare genuinamente paneuropeo per il rock italiano su chanson francofono, con Måneskin che ha sfruttato questo per ottenere trasmissioni radiofoniche e concerti da tutto esaurito fuori dall’Italia.

Quest’anno, come può l’Ucraina non vincere? Il popolo ha già votato; la canzone ha avuto più di 6 milioni di visualizzazioni su YouTube. Dodici punti della giuria pubblica europea.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati