Home Politica Perché il Blob sostiene la resistenza ucraina e l’apartheid israeliano

Perché il Blob sostiene la resistenza ucraina e l’apartheid israeliano

da Notizie Dal Web

Sulla COI n. 274, Kyle Anzalone e Connor Freeman coprono l’omicidio di Tel Aviv di un giornalista di fama internazionale nella Cisgiordania occupata, nonché le ultime notizie sull’accordo con l’Iran.

Kyle analizza la brutale uccisione da parte delle forze di occupazione israeliane di Shireen Abu Akleh di Al Jazeera durante un raid nel campo profughi di Jenin. Il primo ministro Naftali Bennett e il suo regime di apartheid hanno tentato di incolpare della sparatoria gli uomini armati palestinesi, questa assurda affermazione è stata immediatamente smentita dalla massima organizzazione israeliana per i diritti umani. Il proiettile conficcato nel cervello di Abu Akleh era del tipo usato dall’esercito israeliano. Washington ha prevedibilmente espresso condoglianze a buon mercato e tiepide e ha espresso sostegno a un’indagine che sarà in parte guidata da Tel Aviv. La reazione all’omicidio mette in evidenza i doppi standard del governo degli Stati Uniti e l’ipocrisia di rango della stampa mainstream.

Connor discute una mozione da falco del Senato approvata da una maggioranza bipartisan che, sebbene non vincolante, invia un potente messaggio all’amministrazione Joe Biden ea Teheran che qualsiasi tentativo di ritorno all’accordo dovrà affrontare un’opposizione insormontabile. I sostenitori della mozione sostengono le stesse misure “più lunghe e più forti” richieste in precedenza dall’amministrazione Trump, tra cui mettere sul tavolo i missili balistici iraniani e rifiutarsi di revocare la designazione dell’Organizzazione terroristica straniera dell’IRGC. C’è un crescente sentimento contro l’accordo contro l’Iran anche tra i membri del partito di Biden.

Iscriviti suYoutubeesolo audio.

Il post Perché il Blob sostiene la resistenza ucraina e l’apartheid israeliano è apparso per primo Blog di Antiwar.com.

Fonte: antiwar.com

Articoli correlati