Home PoliticaMondo Qatargate: scarcerato Niccolò Figà-Talamanca, indagato per corruzione

Un giudice belga ha consentito il rilascio di uno dei quattro detenuti nell’indagine sulla corruzione del Parlamento europeo, nota come Qatargate, ha detto a POLITICO un portavoce dell’accusa.

Niccolò Figà-Talamanca, segretario generale di Non c’è pace senza giustizia, una delle organizzazioni non governative legate allo scandalo di corruzione che ha travolto il Parlamento europeo, è stato rimesso in libertà. Non è chiaro se siano state allegate condizioni al rilascio, con il portavoce incapace di commentare in merito.

Figà-Talamanca era stato inizialmente rilasciato con un monitor elettronico. Ma dopo che il procuratore belga ha presentato ricorso contro l’ordine, la camera d’accusa belga ha annullato l’ordine precedente a fine dicembre, tenendo in carcere Figà-Talamanca.

Perché un giudice abbia ora ordinato il suo rilascio non è chiaro. Al momento della pubblicazione, l’avvocato di Figà-Talamanca non aveva risposto a una richiesta di commento.

Al momento, solo l’ex eurodeputato italiano Pier Antonio Panzeri, l’ex vicepresidente del Parlamento europeo Eva Kaili e il suo compagno Francesco Giorgi sono ancora in carcere. A gennaio Panzeri ha segnato una media di patteggiamento con le autorità belghe in cambio del nome di coloro che ha corrotto.

La decisione arriva un giorno dopo il Parlamento europeo ha revocato l’immunità di altri due eurodeputati, il belga Marc Tarabella e l’italiano Andrea Cozzolino, aprendo la strada agli inquirenti per convocarli per interrogarli o addirittura arrestarli.

Il portavoce del pubblico ministero non ha potuto fornire commenti sulla potenziale azione imminente contro i due.

Fonte: www.ilpolitico.eu

Articoli correlati