Home PoliticaMondo Scholz non riesce a ottenere la svolta con la Bulgaria sulla candidatura della Macedonia del Nord all’UE

Scholz non riesce a ottenere la svolta con la Bulgaria sulla candidatura della Macedonia del Nord all’UE

da Notizie Dal Web

Il cancelliere tedesco Olaf Scholz ha spinto la Bulgaria a revocare il blocco della candidatura della Macedonia del Nord all’adesione all’UE durante una visita a Sofia sabato, ma non è riuscito a ottenere una svolta nella disputa di lunga data.

Scholz, che si è fermato a Sofia durante un’escursione nelle principali capitali della regione, ha affermato dopo un incontro con il primo ministro bulgaro Kiril Petkov di aver visto “opportunità di progresso”. Sebbene tali opportunità non fossero evidenti sabato, Scholz ha fatto del suo meglio per dare un tocco diplomatico alla sua visita.

“Queste cose non possono essere dettate; devono essere risolti con la cooperazione”, ha detto Scholz, aggiungendo che si aspettava che i colloqui proseguissero nei prossimi giorni e che fosse stata raggiunta una nuova “dinamica”. L’obiettivo di Berlino è risolvere i problemi che circondano la Macedonia del Nord prima del Consiglio europeo incontro il 23-24 giugno.

Petkov, di cui coalizione di governo è appeso a un filo dopo che uno dei quattro partiti ha abbandonato l’alleanza per i timori che il primo ministro avrebbe revocato il veto della Bulgaria, sabato ha dichiarato di attenersi alle condizioni stabilite dal suo paese per risolvere l’impasse.

La Bulgaria, che è stata coinvolta in una disputa lunga anni con la Macedonia del Nord sulla storia, la lingua e l’identità, ha avanzato diverse richieste al suo vicino prima di accettare il via libera ai colloqui di adesione all’UE, compreso che Skopje ancori i diritti di una minoranza bulgara in la contea nella sua costituzione.

La controversia è solo l’ultimo di una serie di ostacoli che la Macedonia del Nord ha dovuto affrontare nel suo cammino verso l’UE. Nel 2018 ha accettato cambia il suo nome in Macedonia del Nord per risolvere una controversia con la Grecia.

La Germania, che da anni sostiene la causa dell’adesione all’UE per i paesi dei Balcani occidentali, è ansiosa di accelerare il processo tra le preoccupazioni che la Russia possa tentare di seminare ulteriormente la divisione nella regione nel suo più ampio stallo con l’Occidente sull’Ucraina.

Durante una sosta a Skopje all’inizio di sabato, Scholz ha elogiato Macedonia del Nord per i progressi fatti negli ultimi anni.

“La Germania prende sul serio l’integrazione nell’UE per l’intera regione e questo è particolarmente vero per la Macedonia del Nord”, ha affermato, osservando che il paese ha soddisfatto tutti i requisiti per avviare colloqui formali di adesione.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati