Home PoliticaMondo Soldi per persone cattive e fustigazione di un cavallo morto

Soldi per persone cattive e fustigazione di un cavallo morto

da Notizie Dal Web

Benvenuti in Declassified, una rubrica settimanale di umorismo.

Se c’era una cosa che la pandemia di coronavirus (ricordate il coronavirus? Era molto popolare nel 2020) ci ha insegnato, era il valore di essere creativi per sbarcare il lunario.

Alcune persone hanno avviato un’attività, altre si sono adattate sorprendentemente bene al lavoro da casa e un intraprendente ex proprietario di pub avrebbe assicurato prestiti dal governo britannico e ha inviato i soldi all’Isis (ricordate l’ISIS? Erano molto popolari a metà degli anni 2010).

Tarek Namouz è sotto processo accusato di aver approfittato del programma di prestito “rimbalzante” che aveva lo scopo di sostenere l’economia del Regno Unito e di aver utilizzato il denaro – secondo quanto riferito migliaia di sterline – per finanziare il gruppo terroristico in Siria. L’avvocato di Declassified – dico avvocato, sono solo io dopo aver visto “Better Call Saul” – non è riuscito a trovare nulla nei caratteri piccoli del contratto del programma di prestito di rimbalzo che dice che i soldi non possono essere utilizzati per finanziare mercenari stranieri. Ancora un altro fallimento del governo!

A proposito di dare soldi a persone cattive, l’ultima Russia dell’UE pacchetto sanzioni la proposta riguarderebbe non solo il settore energetico, compreso il divieto del petrolio greggio (che è proprio come il petrolio normale ma di tanto in tanto ti dice di andare a farsi fottere) e delle banche (cattive notizie per chiunque abbia aperto un conto di risparmio Sberbank in 2021 attirato dall’offerta di un bobblehead di Vladimir Putin gratuito per ogni nuovo cliente) — ma anche da alcuni dei media portavoce del Cremlino.

Annunciando le sanzioni previste, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen non ha indicato quali mezzi di propaganda sarebbero stati presi di mira, ma è stato detto ai miei colleghi si trattava di Rossiya RTR/RTR Planeta, Rossiya 24 e TV Center International (l’ultimo dei quali era chiaramente il risultato dell’utilizzo della macchina generatrice di nomi casuali del Cremlino. Anche l’UE ha una macchina del genere, come dimostra l’annuncio di questa settimana del spazio dati sanitari!)

Parlando di vomitare parole che non sempre significano nulla, il Parlamento europeo ha votato a favore delle modifiche elettorali che includono quella dura perenne… la lista di voto transnazionale! Non so voi, ma tutto ciò di cui si parla nei mercati e nei bar del mio quartiere è per quale eurodeputato paneuropeo voteranno alle prossime elezioni parlamentari. Questo era ilquinta voltal’idea di liste transnazionali era stata proposta ufficialmente dal Parlamento, che apparentemente deve ancora capire che la maggior parte delle persone non vota per i deputati del proprio paese, quindi è improbabile che voti per persone da qualche altra parte. Tuttavia, sai cosa si dice… se all’inizio non ci riesci, continua finché le persone non si stancano così tanto di te che si arrendono.

DIDASCALIA CONCORSO

“Se decidi di unirti alla NATO e la Russia invade, ti forniremo così tante armi”.

Puoi fare di meglio? E-mail pdalison@politico.eu o su Twitter @pdallisonesque

La scorsa settimana vi abbiamo regalato questa foto:

Grazie per tutte le voci. Ecco il meglio del nostro postbag: non c’è nessun premio tranne il dono di una risata, che penso che tutti possiamo concordare è molto più prezioso di contanti o alcol.

“La toccante testimonianza di una vittima che è stata truffata per pagare Twitter, una piattaforma gratuita”, di Giovanni Cellini.

Paul Dallison è il redattore di Slot News di POLITICO.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati