Home PoliticaMondo Un grande tour dei pezzi peggiori d’Europa

Un grande tour dei pezzi peggiori d’Europa

da Notizie Dal Web

Benvenuti in Declassified, una rubrica settimanale di umorismo.

L’estate si avvicina, quindi dove andremo in vacanza quest’anno? Che ne dici di Dublino? Un’anima intraprendente nella capitale irlandese ha messo in vendita su Airbnb una “stanza privata” con “un letto” per soli € 59 a notte. Suona come un affare, giusto? Le persone erano meno felici quando hanno scoperto che in realtà si trattava di una piccola tenda apparentemente piantata in un cortile di cemento.

Il elenco “non era uno scherzo”, ha detto l’host di Airbnb mentre offriva alle persone la possibilità di dormire su diversi divani nel loro soggiorno.

Quindi l’Irlanda è fuori. E la Grecia? Ci sono state numerose segnalazioni negli ultimi tempi su prezzi esorbitanti praticati dai ristoratori sull’elegante isola di Mykonos. Una coppia di turisti britannici ha detto di sì addebitato € 520 più una mancia di € 78 per due cocktail e una porzione di cosce di granchio (chiunque legga questo a Bruxelles sta senza dubbio pensando “sembra un affare, lo pago per un panino nel quartiere dell’UE”). Lo stesso ristorante avrebbe anche addebitato a una donna americana e alle sue amiche € 1.539 per un piatto di calamari, un ordine di pasta all’aragosta, un’insalata e del pane. Forse il pane era ripieno di diamanti o l’insalata è elencata come patrimonio mondiale dell’UNESCO.

Qualcuno ha bisogno di fare qualcosa per tutte queste fregature, quindi il nostro grande tour europeo ci porta in Italia – Firenze, per l’esattezza – dove un uomo ha chiamato la polizia dopo che gli erano stati addebitati 2 € per un caffè (e non era nemmeno così stravagante caffè che è passato attraverso l’apparato digerente di un piccolo mammifero). Il cliente si è lamentato del fatto che il prezzo non fosse visualizzato su un menu dietro il bancone. I portavoce di tutti i coffee shop di Bruxelles, Londra e Parigi non erano disponibili per commenti.

E l’ultima tappa della nostra ricerca per le vacanze europee è il buon vecchio Belgio e un rapporto scioccante che rivela che gli autisti del paese sono spazzatura. Si è scoperto che i conducenti belgi andavano troppo veloci nei lavori stradali e “dimenticavano” regolarmente di usare i loro indicatori. Secondo lo studio, più della metà dei conducenti belgi usa anche il clacson (smettila di inventarti battute!) in modo aggressivo nel traffico, mettendoli alla pari con gli italiani e dietro solo a spagnoli e greci quando si tratta di, ehm, clacson.

Quindi questo è alloggio di merda, cibo, bevande e trasporti coperti. Non vedo l’ora che inizi l’estate.

DIDASCALIA CONCORSO

“Sei uno dei miei?”

Puoi fare di meglio? E-mail pdalison@politico.eu o su Twitter @pdallisonesque

La scorsa settimana vi abbiamo regalato questa foto:

Grazie per tutte le voci. Ecco il meglio della nostra borsa della posta: non c’è premio tranne il dono di una risata, che penso che tutti possiamo concordare è molto più prezioso di contanti o alcol.

“Grazie ancora Charles, per avermi informato per il mio prossimo lavoro nel 2027”, di Patrice-Emmanuel Schmitz.

Paul Dallison è il redattore di notizie slot di POLITICO.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati