Home PoliticaMondo Von der Leyen denuncia il “ricatto” del gas russo per aver interrotto le consegne in Polonia e Bulgaria

Von der Leyen denuncia il “ricatto” del gas russo per aver interrotto le consegne in Polonia e Bulgaria

da Notizie Dal Web

La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen mercoledì ha denunciato la Russia per aver utilizzato il gas “come strumento di ricatto” dopo che Gazprom ha interrotto le spedizioni di gas in Polonia e Bulgaria.

“Questo è ingiustificato e inaccettabile”, ha detto in a dichiarazione. “E mostra ancora una volta l’inaffidabilità della Russia come fornitore di gas”.

L’UE sta preparando un sesto round di sanzioni contro la Russia come rappresaglia per il suo attacco all’Ucraina e sta valutando sanzioni contro il petrolio. Il gas era fuori discussione a causa dell’opposizione di molti paesi dell’UE, guidati da Germania e Ungheria, preoccupati per l’impatto economico di un simile passo.

Ma la mossa inaspettata di Gazprom sta cambiando i calcoli.

Von der Leyen ha affermato che i paesi dell’UE hanno preparato piani di emergenza per un arresto del gas e che una riunione del gruppo di coordinamento del gas del blocco delle autorità nazionali e delle agenzie per l’energia si sta svolgendo “in questo momento”.

“Stiamo delineando la nostra risposta coordinata dell’UE. Continueremo inoltre a lavorare con partner internazionali per garantire flussi alternativi”, ha affermato.

Gazprom ha dichiarato questa mattina in una dichiarazione di “aver notificato a Bulgargaz e [l’utility polacca] PGNiG la sospensione delle forniture di gas dal 27 aprile” dopo aver rifiutato le richieste del Cremlino di pagare il gas in rubli, qualcosa che secondo loro ha violato i termini dei loro contratti .

Il ministro dell’Energia bulgaro Alexander Nikolov questa mattina ha denunciato Gazprom per aver utilizzato il gas naturale come “arma politica ed economica” e ha affermato che il suo Paese può soddisfare le esigenze dei suoi utenti per almeno un mese.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati