Home Musica Bruce Springsteen se la cava con una multa: cade l’accusa di guida in stato di ebbrezza

Bruce Springsteen se la cava con una multa: cade l’accusa di guida in stato di ebbrezza

da Notizie di Musica

Bruce Springsteen è stato multato per aver consumato alcolici in territorio federale, ma le altre accuse, compresa quella di guida in stato di ebbrezza, sono cadute.

Bruce Springsteen è stato scagionato dall’accusa di guida in stato d’ebbrezza. Il Boss, che era stato arrestato lo scorso 14 novembre, è apparso virtualmente in un’aula di tribunale il 24 febbraio per un processo sulla sua violazione, cavandosela solo con una multa. L’artista si è infatti dichiarato colpevole di consumo di alcolici in un territorio federale, ma innocente per quanto riguarda l’accusa grave mossa dalle forze dell’ordine.

Bruce Springsteen: cade l’accusa di guida in stato d’ebbrezza

Tutte le accuse mosse contro il cantautore del New Jersey, tra le quali quella di guida spericolata e in stato d’ebbrezza, sono state archiviate dal giudice per mancanza di prove. Il Boss è stato però multato per una somma pari a 500 dollari dopo aver ammesso di aver consumato alcolici in un’area in cui è vietato.

Bruce Springsteen

Stando a quanto riferito da Rolling Stone, il 71enne cantante ha accettato di dichiararsi colpevole dopo un accordo tra i suoi legali e quelli dell’accusa. La sua confessione combacia con quanto rivelato alcuni giorni fa dal New York Post. Il Boss avrebbe infatti bevuto due bicchierini di Tequila con alcuni fan prima di essere fermato da un ranger del Gateway National Recreation Area a Sandy Hook.

Bruce Springsteen multato di 500 dollari

Durante l’udienza l’accusa non ha potuto provare nessuno dei reati dei quali si sarebbe macchiato il Boss. Dopo essere stato scagionato dalle accuse più importanti, l’artista avrebbe quindi ammesso di aver consumato alcolici, ricevendo una multa di 500 dollari. Il giudice ha quindi chiesto al cantuatore di quanto tempo avesse bisogno per pagare la sanzione, e il Springsteen avrebbe risposto: “Penso di poterla pagare immediatamente, vostro Onore“.

Dopo il processo, l’avvocato dell’artista ha dichiarato a Pitchfork: “Il signor Springsteen è soddisfatto dell’esito dell’udienza odierna in tribunale. Il procuratore non è stato in grado di fornire le prove e i fatti necessari relativi all’accusa di guida in stato di ebbrezza e guida spericolata e, pertanto, ha respinto entrambe. Il signor Springsteen, che non ha precedenti penali di alcun tipo, si è dichiarato volontariamente colpevole di consumo di una bevanda alcolica in un’area chiusa, accettando una multa di 500 dollari. Vogliamo ringraziare la Corte“.
Continua a leggere l’articolo qui -> Bruce Springsteen se la cava con una multa: cade l’accusa di guida in stato di ebbrezza
Autore:

Mauro Abbate

Articoli correlati