Home Politica Conflitti di interesse: l’accordo nucleare iraniano è in vita

Conflitti di interesse: l’accordo nucleare iraniano è in vita

da Notizie Dal Web

Su COI #271, Kyle Anzalone e Connor Freeman discutono dell’escalation della guerra per procura dell’America con la Russia e delle ultime notizie sull’accordo nucleare iraniano.

Connor parla del suo ultimo articolo al Libertarian Institute che copre il consenso ancora crescente tra il blob di politica estera della DC, i media corporativi, gli uomini del presidente Joe Biden, così come la leadership del Pentagono e della NATO sul fatto che questa guerra durerà per “mesi e anni. ” La diplomazia non viene nemmeno provata. Il principale diplomatico Antony Blinken sembra chiedere un cambio di regime, come il suo capo, e gli aiuti agli ucraini sono ora così gonfiati che potrebbero presto superare il budget annuale del Dipartimento di Stato. Biden ha appena chiesto al Congresso di approvare un altro pacchetto di aiuti per l’Ucraina, questo costa $ 33 miliardi di cui oltre $ 20 miliardi solo in armi. L’articolo lancia anche l’allarme sulla proposta di autorizzazione all’uso della forza militare del membro del Congresso dell’Illinois Adam Kinzinger, che chiede il dispiegamento di truppe statunitensi in Ucraina in caso di attacco chimico, biologico o nucleare russo. Si tratta essenzialmente di un invito ai cattivi attori che potrebbero mettere in atto una falsa bandiera per fabbricare il casus belli – nella migliore delle ipotesi – o una trappola “redline” che potrebbe garantire la terza guerra mondiale.

Connor aggiorna ulteriormente la situazione attuale per quanto riguarda i colloqui JCPOA e le possibilità che l’accordo nucleare sopravviva o muoia. Gli israeliani sembrano esercitare pressioni politiche sugli Stati Uniti in questo momento e affermano sulla stampa che i funzionari statunitensi, in discussioni private, parlano come se l’accordo fosse già morto. Blinken non sta aiutando le cose, sta facendo affermazioni infondate secondo cui gli iraniani stanno tentando di assassinare Mike Pompeo, il suo sanguinario predecessore. Indipendentemente da ciò, dopo sette settimane di colloqui in stallo, l’Iran continua a dire che la comunicazione indiretta è in corso e chiede agli Stati Uniti di prendere le decisioni politiche necessarie per rimettere le cose a posto. Teheran ha persino chiesto colloqui diretti e faccia a faccia con i diplomatici di Washington. Tuttavia, la politica interna americana minaccia di impedire a Biden di fare ciò che avrebbe dovuto fare all’inizio dell’anno scorso, ovvero tornare all’accordo e revocare le sanzioni. Sfortunatamente, influenti democratici aggressivi come Bob Menendez, considerazioni di medio termine, la pressione israeliana e l’opposizione repubblicana quasi unanime a qualsiasi diplomazia con la Repubblica islamica potrebbero presto mettere fine all’accordo.

Iscriviti suYoutubeesolo audio.

Il post Conflitti di interessi: l’accordo nucleare iraniano è in vita è apparso per primo Blog di Antiwar.com.

Fonte: antiwar.com

Articoli correlati