Home Cronaca Gkn, gli operai licenziati con un messaggio su WhatsApp

Gkn, gli operai licenziati con un messaggio su WhatsApp

da Giornalettismo

«Quello che sta accadendo in queste ore allo stabilimento Gkn a Campi Bisenzio è inaccettabile. Il comportamento dell’azienda è inqualificabile. Porterò la vicenda all’attenzione del governo, che inviterò a far luce su questa bruttissima pagina. Non è tollerabile che i licenziamenti siano stati comunicati tramite e-mail e WhatsApp, ritengo vergognosa la mancanza di confronto. Una cosa così non si è mai vista e deve essere censurata a livello nazionale. Chiedo ai sindacati, alle maestranze, alle Istituzioni locali di fare fronte comune e portare avanti una battaglia che ci veda uniti nell’interesse di centinaia di famiglie e del territorio, che da sempre è espressione di laboriosità». Lo ha dichiarato  in una nota il senatore Fratelli d’Italia, Patrizio La Pietra, in riferimento all’improvvisa ondata di licenziamenti che ha colpito i lavoratori dello stabilimento Gkn.

LEGGI ANCHE –> Whatsapp permetterà agli utenti di scegliere la qualità dei video inviati

Una cinquantina di lavoratori hanno passato “una notte tranquilla” all’interno dello stabilimento Gkn di Campi Bisenzio (Firenze). I dipendenti, con le rsu e i sindacati, hanno aperto un’assemblea permanente all’interno della fabbrica che produce semiassi per automobili dopo la notizia del licenziamento di tutti i 422 dipendenti, arrivata – sembra – tramite un messaggio su WhatsApp o tramite e-mail. «Una cinquantina di lavoratori sono rimasti qui – ha spiegato Andrea Brunetti della Fiom Cgil di Firenze -, abbiamo passato una notte tranquilla e ci siamo svegliati con più consapevolezza di ieri. L’assemblea permanente andrà avanti a oltranza, nelle prossime ore decideremo cosa fare a partire da lunedì quando lo stabilimento avrebbe dovuto riaprire dopo il weekend». Numerose, dall’annuncio dei licenziamenti, le manifestazioni di vicinanza espresse ai lavoratori di Gkn. «Sentiamo il sostegno della cittadinanza e delle istituzioni. Ieri sera abbiamo fatto un’assemblea cittadina ed è iniziata la staffetta dei sindacati dell’area metropolitana. Ieri l’autista di un autobus si è fermato a salutarci e sostenerci, sono cose che fanno bene al morale», ha concluso Brunetti.

[CREDIT PHOTO: ITALY PHOTO PRESS]

L’articolo Gkn, gli operai licenziati con un messaggio su WhatsApp proviene da Giornalettismo.

Continua a leggere l’articolo qui -> Gkn, gli operai licenziati con un messaggio su WhatsApp
Autore:

Redazione

Articoli correlati