Home PoliticaMondo Il canale statale turco TRT viene lanciato in francese

Il canale statale turco TRT viene lanciato in francese

da Notizie Dal Web

Martedì, il media statale turco TRT ha lanciato una piattaforma in lingua francese, solo un mese dopo che RT France, sostenuta dal Cremlino, è stata bandita dalle trasmissioni.

L’organizzazione con sede ad Ankara, presentata come una “potenza mediatica alternativa”, annunciato che avrebbe fornito notizie e colonne di opinione su politica, economia, cultura e società attraverso il suo sito Web e le piattaforme di social media, tra cui YouTube, Facebook, Twitter e Instagram.

“Il nostro servizio in lingua francese fornirà un giornalismo rigoroso e basato sui fatti con l’obiettivo di migliorare la vita delle persone svantaggiate e rimaste indietro”, ha affermato Omer Faruk Tanriverdi, vicedirettore generale delle trasmissioni internazionali di TRT, in un comunicato stampa.

Ha aggiunto che la rete è stata interessante nel “portare fuori la verità” alle centinaia di milioni di francofoni in tutto il mondo.

La piattaforma francese di TRT potrebbe diventare una spina nel fianco del presidente Emmanuel Macron se fosse rieletto ad aprile, allo stesso modo in cui RT Francia era durante il suo primo mandato. Lo ha detto apertamente il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdoğan considera il canale come strumento diplomatico per fornire una nuova “finestra sul mondo” in cui “i media internazionali sono sostanzialmente identici”.

Erdoğan e il capo di stato francese hanno avuto rapporti notoriamente poveri, e il leader turco non si è tirato indietro dal chiamare Macron “un problema per la Francia”.

Dal 2016 TRT ha aperto altre quattro filiali internazionali: in inglese con TRT World e in tedesco con TRT Deutsch, insieme a TRT Arabic e TRT Russian.

La Commissione Europea lo è Lavorando su un regolamento per i media nazionali e stranieri sponsorizzati dallo stato per reprimere la disinformazione, come il divieto deciso frettolosamente di RT e Sputnik evidenziato la mancanza di linee guida adeguate per affrontare tali media.

Fonte: ilpolitico.eu

Articoli correlati