Home PoliticaMondo La Germania prevede una revisione del sistema di immigrazione, leggi sulla cittadinanza

La Germania prevede una revisione del sistema di immigrazione, leggi sulla cittadinanza

da Notizie Dal Web

BERLINO – In un nuovo sforzo per attrarre lavoratori stranieri di talento nel paese, il cancelliere Olaf Scholz ha annunciato piani per riformare il sistema di immigrazione tedesco e le leggi sulla cittadinanza.

Lunedì Scholz ha ribadito il suo appoggio per i piani del ministro dell’Interno Nancy Faeser per rivedere le regole per facilitare la naturalizzazione degli immigrati, che ha lodato svolgendo un ruolo fondamentale nella ricostruzione e nel rafforzamento della Germania. I dati sulla naturalizzazione in Germania sono stagnanti, con 1,3 acquisizioni di cittadinanza ogni 1.000 persone; secondo Eurostat, che è al di sotto della media UE di 1,6 acquisizioni per 1.000.

Con le offerte di lavoro ai massimi storici: 853.315 aperture sono state segnalate nel 2022 fino a ottobre, secondo la società di analisi dei dati Statista — Berlino sta cercando manodopera altamente qualificata proveniente dall’estero per colmare questa lacuna.

Scholz ha annunciato in un evento a Berlino che mercoledì il suo gabinetto deciderà sui “punti chiave” per la riforma dell’immigrazione di manodopera qualificata. Il cancelliere ha affermato che verrà introdotto un sistema a punti “trasparente, non burocratico”, come da tempo prassi standard in altri Paesi. Diventerà anche più facile per gli stranieri intraprendere studi o formazione professionale.

Secondo i piani di Faeser per la riforma della legge sulla cittadinanza, gli immigrati potranno avere la doppia cittadinanza. Inoltre, potranno diventare tedeschi naturalizzati in cinque anni invece che in otto, secondo una bozza di 39 pagine del piano prevista da alcuni stazioni mediatiche di venerdì. Nel caso di “risultati di integrazione speciali”, come il volontariato o competenze linguistiche eccezionali, la naturalizzazione sarà possibile dopo tre anni. E i bambini nati in Germania da genitori stranieri possono diventare tedeschi se uno o entrambi i genitori hanno la residenza ufficiale in Germania da cinque anni, invece che da otto.

“Coloro che vivono e lavorano qui in modo permanente dovrebbero anche poter votare ed essere eletti… con tutti i diritti e i doveri che ne derivano”, ha detto Scholz lunedì. Tuttavia, ha avvertito che ci sono limiti alla capacità del paese di assorbire gli immigrati.

Non tutti sono d’accordo con i piani. Le critiche provengono dall’opposizione, così come dal partner della coalizione favorevole alle imprese di Scholz, il FDP. “Svendere la cittadinanza tedesca non promuove l’integrazione”, ha affermato il politico dell’opposizione Alexander Dobrindt della CSU di centrodestra.

Il segretario generale del FDP, Bijan Djir-Sarai, nel frattempo, ha affermato che è troppo presto per una riforma di così vasta portata, aggiungendo che prima i rimpatri devono essere applicati più rapidamente.

Un portavoce del Viminale ha ribadito lunedì che il disegno di legge per la riforma della cittadinanza è “quasi pronto”. Sarà coordinato all’interno del governo “nei prossimi giorni” e discusso dal Consiglio dei Ministri “presto”.

Rispondendo alle critiche dei partner della coalizione di governo, il portavoce ha affermato che la bozza era “esattamente in linea” con l’accordo di coalizione.

Fonte: www.ilpolitico.eu

Articoli correlati