Home Cronaca Sangue sui binari

Un repubblicano della Camera della Pennsylvania ha dichiarato domenica che il Congresso interverrà per fermare uno sciopero nazionale se le compagnie ferroviarie e i sindacati non raggiungeranno presto un accordo contrattuale, un passo che probabilmente costringerebbe i lavoratori ad accettare un accordo senza giorni di malattia retribuiti.

Riconoscendo che i lavoratori delle ferrovie “hanno una domanda molto ragionevole” per benefici e salari migliori mentre continuano a lavorare sotto asistema di programmazione punitivo, Rappresentante Brian Kevin Fitzpatrickdissein un’apparizione di Fox News domenica che “il Congresso non permetterà che questo sciopero avvenga, questo è certo”.

“Sarebbe devastante per la nostra economia” ha aggiunto Fitzpatrick. “Arriveremo a una risoluzione in un modo o nell’altro.”

Potenti gruppi industriali tra cui ilCamera di Commercio degli Stati Unitie ilAssociazione delle ferrovie americanehanno fatto pressioni sul Congresso affinché intervenisse dopo i membri del più grande sindacato ferroviario degli Stati Unitivotato per respingereun contratto mediato dalla Casa Bianca che respingeva la spinta dei lavoratori per almeno 15 giorni di congedo per malattia retribuito. L’accordo, pubblicizzato dalla Casa Bianca di Biden come una vittoria per i lavoratori e le società ferroviarie redditizie, non include un solo giorno di malattia retribuito.

Ai sensi del Railway Labour Act del 1926, Congressoha l’autoritàintervenire nelle controversie di lavoro ferroviario—potere che ha utilizzato in passato. A settembre, il senatore Bernie Sanders (I-Vt.)bloccatoLegislazione repubblicana che avrebbe costretto i ferrovieri ad accettare ilraccomandazioni contrattuali inadeguatedi un consiglio di emergenza convocato dal presidente Joe Biden.

La prospettiva di un intervento del Congresso in vista di un potenziale sciopero del 9 dicembre ha fatto arrabbiare i lavoratori delle ferrovie che affermano che lascerebbe le grandi aziende fuori dai guai, consentendo loro di continuare ad abusare dei propri dipendenti mentre incassano profitti record. I lavoratori delle ferrovie sono spesso costretti a essere reperibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con un riposo minimo tra i turni lunghi, e sono penalizzati se si prendono giorni di ferie per appuntamenti dal medico o emergenze sanitarie.

A giugno, macchinistamorto per un attacco di cuoredopo aver rinviato la visita di un medico quando il suo datore di lavoro BNSF, un gigante ferroviario di proprietà diLa Berkshire Hathaway di Warren Buffett– lo ha chiamato al lavoro.

I legislatori progressisti attribuiscono la colpa allo sciopero incombente alle grandi compagnie ferroviarie.

“Quando le ferrovie si rifiutano di darci un periodo di malattia, quello che stanno dicendo è che i loro profitti valgono più dei loro lavoratori e dell’economia nazionale”, Ross Grooters, co-presidente di Railroad Workers United,twittatodurante il fine settimana. “Ritenere responsabili le ferrovie. Dì ai tuoi leader eletti di concedere ai ferrovieri il tempo di malattia di cui hanno bisogno o di lasciarli scioperare”.

I legislatori progressisti hanno anche incolpato l’incombente sciopero delle grandi compagnie ferroviarie, che lo sono staterimpinzarsi delle proprie scorte, registrando enormi profitti e arricchendo azionisti e dirigenti rifiutandosi di cedere alle richieste di lunga data dei lavoratori per i benefici di base della qualità della vita.

“L’avidità aziendale non finisce mai”, Sandersha scrittoDomenica. “L’anno scorso, l’industria ferroviaria ha realizzato un record di $ 20 miliardi di profitti dopo aver ridotto la forza lavoro del 30% negli ultimi sei anni. Nel frattempo, i lavoratori delle ferrovie hanno ZERO giorni di malattia retribuiti garantiti. Il Congresso deve stare dalla parte dei ferrovieri”.

Rep. Peter DeFazio (D-Ore.), presidente della Commissione Trasporti e Infrastrutture della Camera,dissela scorsa settimana che “spera che le ferrovie diventino ragionevoli”.

“Questo è il 21° secolo e negare ai lavoratori qualificati il ​​congedo per malattia, anche non retribuito, è inconcepibile”, ha detto DeFazio al governo di Bloomberg. “Le compagnie ferroviarie di trasporto merci stanno guardando i loro profitti record, ‘Oh mio Dio, se diamo alle persone un congedo per malattia retribuito, le nostre azioni potrebbero diminuire di un dollaro.’ Dammi una pausa.”

La posta Sangue sui binari apparso per primo su Verità.

Fonte: www.veritydig.com

Articoli correlati