Home Politica Zelensky “Suggerimenti” per gli Stati Uniti: 112 miliardi di dollari in armi non abbastanza… Mandane altri

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è il destinatario di armi statunitensi che continua a ricevere. Prima del suo discorso di mercoledì al Congresso, ha detto: “Abbiamo l’artiglieria, sì. Grazie. Noi ce l’abbiamo. È abbastanza? Onestamente, non proprio. Siamo grati per il loro supporto (statunitense), ma ($ 112 miliardi) non è sufficiente. È un suggerimento, non è sufficiente”.

Oh. Questa è una faccia tosta. Nemmeno un accenno, signor Presidente. Più come una richiesta.

Zelensky ha trascorso la maggior parte dei suoi primi 3 anni in carica alimentando le fiamme della guerra civile nel Donbass e facendo pressioni per entrare a far parte della NATO. In tal modo ha infranto la sua promessa di fare la pace con i popoli di lingua russa separatisti nelle province del Donbas Donetsk e Lugansk. Gli ultranazionalisti con il vero potere in Ucraina lo hanno rapidamente smentito da quell’idea. Unisciti a noi nella nostra distruzione di quei falsi ucraini che vogliono parlare russo, o ti unirai a loro a La La Land.

Zelensky ha recepito il messaggio e ha scaricato gli Accordi di Minsk II che avrebbero dato al Donbass la sua autonomia nel quadro della sovranità ucraina. Non solo si è unito alla loro causa, ma è andato a implorare dallo zio Sam centinaia di milioni in armi e addestramento statunitense per usare quelle armi sugli sfortunati ucraini del Donbass. Gli Stati Uniti sono stati fin troppo felici di accontentarli poiché avrebbero aiutato il loro sforzo incessante di tenere la Russia fuori dall’economia politica europea in modo che gli Stati Uniti potessero vendere energia a prezzi altissimi all’Europa.

Cedendo agli ultranazionalisti ucraini e allo zio Sam, Zelensky ha mantenuto il suo potere fantoccio. Ahimè, ha giocato troppo e ora scopre che il suo paese è stato distrutto provocando l’invasione russa illegale. Durante i 10 mesi di guerra Zelensky non solo ha chiesto armi senza fine, ha chiesto agli Stati Uniti di intervenire direttamente, ignaro che potrebbe innescare una guerra nucleare. Ha persino piantato una falsa bandiera, chiedendo l’intervento della NATO quando un missile ucraino errante ha ucciso 2 persone in Polonia, membro della NATO. Sapeva dannatamente bene che non era un attacco russo.

È ora che il burattinaio America porti il ​​burattino Zelensky al tavolo dei negoziati per concludere il miglior accordo possibile: indipendenza e sicurezza per l’Ucraina, indipendenza e libertà per il Donbass e nessuna NATO per consentire alle truppe e alle armi della NATO di raggiungere il confine della Russia con l’Ucraina.

Walt Zlotow è stato coinvolto in attività contro la guerra quando è entrato all’Università di Chicago nel 1963. È l’attuale presidente della West Suburban Peace Coalition con sede nella periferia occidentale di Chicago. Scrive quotidianamente su blog contro la guerra e altre questioni su www.heartlandprogressive.blogspot.com.

La posta Zelensky “Suggerimenti” per gli Stati Uniti: 112 miliardi di dollari in armi non abbastanza… Mandane altri apparso per primo su Blog contro la guerra.com.

Fonte: www.antiwar.com

Articoli correlati